Pordenone tra speranze e futuro. Maccan resterà

Pordenone tra speranze e futuro. Maccan resterà

La corsa del Pordenone in Lega Pro potrebbe proseguire grazie ai tribunali: il Monza è nel caos dopo che al ‘Brianteo’, sono stati tagliati luce e gas tagliati. La gara col Pordenone è a rischio, visto che le società che gestiscono i servizi non hanno ancora ricevuto i pagamenti promessi. Per scongiurare la catastrofe l’amministrazione comunale del capoluogo lombardo si sta muovendo per riattivare tutte le utenze. Il tempo c’è, ma serve muoversi. Il rischio di un 3-0 a tavolino per i ‘Ramarri’ è concreto, anche se in casa neroverde nessuno si vuole sbilanciare in facili entusiasmi..

Intanto Fabio Rossitto continua a preparare i suoi: in gruppo anche Maccan e Maniero. Intanto il capitano si è espresso riguardo le voci su un addio di Lovisa in caso di retrocessione: «Io al suo posto in   serie D? Non è così. Rimarrei certamente  in caso di retrocessione, però solo con  Lovisa al mio fianco. Non mi vedo al comando della società. Non ho mai parlato di un impegno a capo del club: fino a sabato, bisogna ancora essere concentrati sulla salvezza. Dobbiamo fare un’impresa, è alla nostra portata. Poi da lunedì parleremo del resto. Lovisa ha rilasciato una dichiarazione in un momento difficile, a caldo, ci può stare».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy