Pordenone, un calendario abbordabile

Pordenone, un calendario abbordabile

Reggiana e Padova le gare da non perdere, per il resto partite da prendere con le pinze ma se i Ramarri giocano come sanno possono anche puntare al terzo posto

Commenta per primo!

Pordenone quarto dopo la vittoria di Ancona: una posizione che come ha sottolineato nei giorni scorsi Re Lovisa soddisfa, perché dà la possibilità di giocare in casa l’eventuale semifinale. Serve afre attenzione però perché il calendario vedrà di front il Lumezzane (in casa), la Reggiana, Modena, Fano, il super match col Padova al Bottecchia, Albinoleffe, Feralpi e Albinoleffe. Diciamo che è equilibrato e con i Ramarri in crescita di mentalità e gioco, oltre che di forma, fa ben sperare che la posizione possa essere mantenuta, se non migliorata.

VENEZIA 67 Fuori concorso, oramai promossi, saranno l’arbitro del campionato.
PADOVA 59 I biancoscudati hanno  5 gare in casa e 3 sole in trasferta, tra le quali quel contro i Ramarri. Si so o ripresi e guardano al Venezia, anche se sanno che il secondo posto è l’obiettivo da mantenere dall’assalto del Parma.
PARMA 57 Quattro al Tardini e 4 in trasferta, anche per loro la posizione d’onore è obiettivo raggiungibile, il calendario è ‘morbido, la squadra ha ben chiare le idee e e la società èè agile.
REGGIANA 52 Due punti sotto il Pordenone, con la gara diretta da giocare. Probabilmente sarà quella la sfida decisiva per entrambe, con gli emiliani che hanno mostrato alti e bassi, ma rimangono ampiamente in corsa. Queste le squadre che si giocano la B. Una è sicura, l’altra è un terno al lotto, col Pordenone che ha bene in testa quello che vuole.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy