Pordenone, un mercato da Lega Pro

Pordenone, un mercato da Lega Pro

Commenta per primo!

Il Pordenone oramai sa che il ripescaggio è solo questione di giorni: con nove squadre non iscritte alla Lega Pro, la domanda che presenterà Mauro Lovisa non può non essere ammessa. Il termine ultimo è fissato per lunedì 27 alle 19, ma dubbi non ce ne sono.
Si dovrà versare 500 mila euro a fondo perduto, più una fideiussione di 400 mila euro, oltre alla tassa di iscrizione (90 mila euro). Non pochi, ma necessari per rimanere tra i professionisti in una lega che potrebbe garantire certamente sbocchi finanziari migliori rispetto alla Serie D.
Anche il mercato è, oramai, orientato verso la Pro con l’acquisto di  Michele De Agostini (che conferma le ambizioni neroverdi.  Altro colpo potrebbe essere quello di  Trevor Trevisan neo promosso in B con la Salernitana, mentre si attende solo l’ufficialità per  Marco Talin e Nicola Valente.
Insomma, ci siamo, il Pordenone pensa in grande ben sapendo che la Lega Pro non permette passi falsi, del resto la stagione passata ha insegnato qualcosa.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy