Pordenone, una voce dalla FIGC mette paura

Pordenone, una voce dalla FIGC mette paura

Commenta per primo!

Serie D o Lega Pro, questo il dilemma. Non tanto per Mauro Lovisa, che da tempo ha detto chiaramente che vuole iscriversi alla terza serie, quanto per le indecisioni della federazione sulle regole per il ripescaggio.

L’ultima voce (sia ben inteso) la Figc sarebbe intenzionata a togliere la regola che impone  500 mila euro a fondo perduto coe garanzie per iscriversi. Buona notizia? No, perché  a qual punto le concorrenti del Pordenone aumenterebbero. E, siccome la FOGC non intende cambiare la regola secondo la quale si da merito a bacino d’utenza e tradizione calcistica, ecco che club come  Taranto, Messina, Forlì o Gubbio, sarebbero di colpo favoriti. Col Pordenone a bocca a asciutta.

Prima di dire gatto aspettiamo che sia nel sacco, insegnava maestro Trap. Per cui le voci sono una cosa, i fatti altra.

Intanto da registrare che l’obiettivo per l’attacco, Pietribiasi, rimane a Bassano: per la porta, invece, si continua a seguire  Matteo Tomei, ex portiere del Real Vicenza.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy