Sacilese, senza soci via al ridimensionamento

Sacilese, senza soci via al ridimensionamento

Se il Pordenone non ride, la Sacilese non è da meno: sul Livenza c’è preoccupazione pe il futuro, dopo l’ennesima delusione per la mancata promozione. Dopo il terzo posto finale e l’eliminazione dai playoff si respira, infatti, aria di smobilitazione.

Lo smantellamento della rosa sarà imponente, visti i costi di molti giocatori. I più rappresentativi, ma anche i più forti, lasceranno: Beccia, Favret, Baggio, Boscolo Papo, Sottovia, Beccaro, ma anche  Spagnoli, non saranno confermati. Ma soprattutto c’è preoccupazione per cosa deciderà di fare la proprietà: Paolo Presotto e Lidia Nadal non stanno trovando investitori (leggasi soci) per portare avanti un progetto oneroso.
Alla fine la sensazione è che rimarranno in ella, ma è ovvio che il ridimensionamento sarà imponente.

Dopo l’ottimo finale di stagione, arriva però un nuovo riconoscimento per il tecnico biancorosso, Carlo Marchetto, che ha superato il bando per l’ammissione al corso per l’abilitazione ad “Allenatore professionista” di 2a categoria – Uefa A, che si svolgerà a Coverciano dall’8 giugno al 16 luglio. Il Corso nello specifico si svolgerà presso il Centro Tecnico Federale ed avrà una durata totale di 192 ore. Gli esami si terranno nel mese di settembre. Qualora avessero esito positivo, l’abilitazione citata consentirà di allenare sino in Lega Pro.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy