Tedino con orgoglio. “Ci sentiamo vincenti per quello he abbiamo fatto”

Tedino con orgoglio. “Ci sentiamo vincenti per quello he abbiamo fatto”

Bruno Tedino non parla del suo futuro, ma della stagione appena conclusa: “Col Pisa sono state determinanti le assenze”

Commenta per primo!

Il Pordenone esce dai playoff, ma può anche recriminare sulle assenze pesantissime che lo hanno condizionato nella doppia gara col Pisa.  «Se uno fa il muratore non può fare l’idraulico – racconta a fine gara Bruno Tedino . Abbiamo giocato con attaccanti che come uomini d’area invece faticano: abbiamo fatto una partita meravigliosa, non abbiamo concesso neppure una ripartenza al Pisa. Purtroppo le assenze sono state determinanti. Abbiamo comunque cercato di fare un calcio propositivo: ci è mancato solo il gol. Purtroppo la gara d’andata ha segnato il nostro destino. A questo gruppo non mi sento di rimproverare proprio nulla».

Tanto orgoglio dunque nelle parole del tecnico che elude la domanda sul suo futuro.  «Nei prossimi giorni ne parlerò col presidente. Ci sentiamo comunque vincenti per quello che abbiamo fatto. Abbiamo chiuso con orgoglio e dignità».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy