Toffoletto condanna gli episodi violenti nel calcio del Friuli

Toffoletto condanna gli episodi violenti nel calcio del Friuli

Commenta per primo!

Non scende ad alcun compromesso, Gianni Toffoletto, nel condannare in maniera inequivocabile gli ultimi episodi di violenza, a danno rispettivamente di direttori di gara e di calciatori, registrati sui campi della Regione negli ultimi tempi e che hanno portato i giudici sportivi ad applicare sanzioni esemplari.

“La tensione agonistica – ha detto il presidente regionale della Figc – non può in alcun modo giustificare gesti di una gravità assoluta e del tutto privi di fondamento come quelli registrati nel campionato carnico e negli amatori. Il rispetto per l’avversario, così come per i direttori di gara, rappresenta, da sempre, un architrave fondamentale del mondo del calcio e di quello dilettantistico in particolare. Tutti i tesserati devono ricordarsi, sempre, di essere prima di tutto degli educatori e di come pochi cattivi esempi siano in grado di macchiare, indissolubilmente, un intero movimento oltre che di cancellare anche i risultati più importanti, come la recente vittoria della nostra selezione Giovanissimi al Torneo delle Regioni, colti dal Friuli Venezia Giulia”.

“A nome mio, e di tutto il Consiglio Direttivo, esprimo la massima solidarietà alle vittime di questi comportamenti inqualificabili e il massimo appoggio agli organi di giustizia sportiva che, giustamente, hanno punito severamente i responsabili di tali gesti. La Figc continuerà a essere sempre in prima fila nel combattere e condannare senza mezzi termini tutti coloro che si renderanno responsabili di comportamenti che nulla hanno a che fare con un movimento che coinvolge migliaia di appassionati, e di sportivi veri, alla settimana”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy