Torneo delle nazioni sempre più “mundial”

Torneo delle nazioni sempre più “mundial”

Dal 24 aprile al primo maggio Gradisca d’Isonzo ospiterà la 14esima edizione del torneo internazionale dedicato alle nazionali Under 15 maschili e Under 16 femminili

Commenta per primo!

Sempre più mundial e sempre più candidato a diventare il più importante torneo giovanile in rosa del panorama continentale. Massima ribalta nazionale per il Torneo delle Nazioni di Gradisca d’Isonzo. La quattordicesima edizione della kermesse di calcio giovanile è stata presentata lo scorso 14 febbraio a Roma nella sede del Coni con la partecipazione del presidente del Comitato Olimpico italiano Giovanni Malagò. Un’investitura in piena regola per una manifestazione che diventa sempre più un piccolo campionato Mondiale dedicato alla categoria Allievi in un doppio tabellone: quello maschile, dedicato alle rappresentative Under 15, è un unicum, e quello femminile Under 16 – giunto alla seconda edizione – che vedrà presenti ben 4 nazionali della Top 10 mondiale.

Sarà Italia-Francia “rosa” la partita inaugurale del 14° Torneo delle Nazioni-Trofeo Bluenergy. Una sfida al femminile tra Nazionali Under 16, a testimoniare l’importanza che il movimento del calcio delle ragazze occupa non solo in questa manifestazione, ma nei programmi stessi di Coni e Figc che stanno facendo passi da gigante per far crescere il movimento a livello dei principali Paesi europei. Italia-Francia, tra l’altro, sarà anche la rivincita della finale dello scorso anno, quando le azzurrine arrivarono ad un passo dal trionfo prima di cedere il primo posto ai supplementari alle pari età francesi.

Il tradizionale appuntamento di Gradisca d’Isonzo (nella storica collocazione 24 aprile – 1 maggio), è stato definito da Malagò “uno strumento di dialogo tra diverse nazionalità che hanno saputo abbattere i confini per fondersi in un unico comitato organizzatore”. Presenti al vernissage tenutosi nella casa dello sport nazionale anche il presidente della Lnd Cosimo Sibilia, il presidente del Settore Giovanile e Scolastico Vito Tisci, il capo delegazione della Nazionale Femminile Under 17 e campionessa olimpica Manuela Di Centa, il responsabile organizzativo del Torneo delle Nazioni Nicola Tommasini, il consigliere nazionale del Coni Franco Tommasini, che del Torneo “Città di Gradisca” è stato uno dei fondatori.

La kermesse negli ultimi anni ha svelato in maglia azzurra il milanista Gianluigi Donnarumma, lo juventino Kean e il genoano Pellegri, questi ultimi i primi nati post 2000 a debuttare in serie A.   Organizzato dall’Asd Tornei ed Eventi Internazionali con il patrocinio di Coni e Figc nazionali, gode del supporto di altri enti quale Regione Friuli Venezia Giulia, Comune di Gradisca, Camera di Commercio, Fondazione Carigo e sponsor privati. Nel tabellone maschile hanno assicurato la propria partecipazione Italia, Inghilterra, Portogallo (novità), Austria, Slovenia (campione uscente), Croazia, Russia, Usa, Messico, Giappone, e due primizie assolute come Emirati Arabi e Malesia, che spalancano frontiere e ricadute d’immagine tutte da scoprire. Da palati fini anche il tabellone “rosa” con Italia, Slovenia, Francia Germania, Inghilterra, Belgio, Messico e Usa. Americane, tedesche, transalpine e britanniche occupano quattro dei primi posti del ranking Fifa.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy