Torneo delle Regioni: altro successo per il Friuli VG Juniores

Torneo delle Regioni: altro successo per il Friuli VG Juniores

Qualificazione in pugno per gli Juniores del Friuli Venezia Giulia al Torneo delle Regioni in Calabria

Commenta per primo!

Con una giusta dose di sofferenza la formazione di Pecile trova la stoccata decisiva per chiudere i conti contro una Sardegna ben organizzata e che per lunghi tratti ha destato un’ottima pressione. Premiata la caparbietà dei nostri under che alla lunga l’hanno spuntata sugli avversari. La vittoria odierna consente ai nostri juniores di qualificarsi al turno successivo, ma sulla base del regolamento applicabile sarebbe importante aggiungere altri punti in classifica per non rischiare di trovarsi ai quarti con un’altra vincente invece di una migliore seconda. Domani nell’ultima giornata i nostri scenderanno in campo a Roccella Jonica contro il Molise fanalino di coda del nostro girone.

Il tabellino

FRIULI VENEZIA GIULIA 0
SARDEGNA 0

 

FRIULI V.G: Zucca, Appiah, Cociani (Tomadini), Colja, Disnan, Guerra (Condolo), Lombardi, Marcon, Paliag (Alfenore) Piccolotto (Garzitto) Vettoretto – All. Gabriele Pecile – A disposizione: Malusà, Santoro, Venturini, Colussi,   Madi

SARDEGNA: Aramu, Altea (Congiu), De Luca (Serra), Falchi, Fiori, Franca (Sanna), Girseni, Mainas (Murgia), Piras, Scognamillo (Muroni), Sfitzia – All. Melis – A disposizione: Selva, Daga, Murgia,  Pulina,  Siddu

Arbitro: Martina Molinaro di Lamezia Terme (CZ)

Marcatori:  nella ripresa 46’

Ammoniti: Fiori (S), Altea (S), Condolo (F) Tomadini (F) – Espulso: Fiori per doppia ammonizione

Note: Campo in erba naturale – Recupero: 1t 0‘  – 2t 5’  – Calci d’angolo 4-5

La cronaca

Al 4’ la squadra di Pecile rompe gli indugi, e con Marcon da posizione defilata prova ad impensierire il portiere avversario, ma la battuta finisce di poco a lato. Col passare dei minuti prende quota la manovra dei sardi, che ha un buon ritmo ed una buona intensità. All’11’ e al 12’ l’attacco di mister Melis si rende pericoloso sulla doppia azione di calcio d’angolo.

Buona la reazione dei nostri con Lombardi al 14’ che innesca una bella ripartenza con Colja che però non riesce a chiudere la triangolazione. La partita è bella, continui i capovolgimenti di fronte. Al 15’ Scognamillo sfugge al controllo di Vettoretto, ma al momento del tiro si fa ipnotizzare da Zucca in presa bassa. Ancora in evidenza Zucca, al 18’ devia in angolo la precisa punizione calciata da Franca, proprio un minuto prima che Altea spedisca la sua di punizione oltre la traversa.

Costantemente impegnato il nostro estremo sui calci piazzati dei nostri avversari. Zucca al 31’ è costretto a smanacciare in angolo, il calcio piazzato del solito Franca, che solo dopo appena un minuto lascia partire dai venticinque metri un destro velenoso che sfiora la traversa.

Nei minuti finali del primo tempo si riaffaccia nella trequarti sarda la squadra di Pecile, che tenta di chiudere la prima frazione in attacco. Disnan impegna Aramu con uno spiovente su calcio di punizione subito prima che la sig.ra Molinaro mandi le squadre al riposo.

Nella ripresa Pecile cambia Paliaga per Alfenore cercando di aumentare la protezione sulla fascia mediana del campo. La nuova disposizione del centrocampo del Friuli Venezia Giulia, unita la calo fisico dei giocatori sardi consente ai nostri di guadagnare metri di campo.

Se da una parte i nostri riescono a tenere lontano dalla nostra porta gli avversari, dall’altra bisogna dire che i nostri non sono riusciti ad impensierire seriamente la retroguardia dei sardi se si escludono un paio di iniziative personali di Lombardi sull’out destro del nostro fronte d’attacco.

Convulso il finale in cui la Sardegna perde il capitan Fiori per somma di ammonizioni e due minuti dopo viene punita dalla stoccata a rete di Tomadini, lesto ad approfittare di una maldestra uscita di Aramu.

Risultati: 

Friuli V.G.-Sardegna 1-0

Molise-Emilia R. 0-1

Classifica:

Friuli V.G. 6, Sardegna ed Emilia R.3, Molise 0

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy