Torneo di Gradisca: Italia-Inghilterra, è festival del gol

Torneo di Gradisca: Italia-Inghilterra, è festival del gol

E’ cominciato il Torneo delle Nazioni di Gradisca: Italia-Inghilterra 2-3 è l’inizio pirotecnico

Commenta per primo!

Debutto scoppiettante per il tredicesimo Torneo delle Nazioni di Gradisca. Un debutto che pero’ è amaro per gli azzurrini del ct Rocca, che nonostante un ottimo primo tempo, il vantaggio e almeno una decina di chance, si sono ritrovati improvvisamente sotto contro una praticissima Inghilterra. Tutto pronto anche per il tabellone femminile del Mundialito al via lunedi 25 aprile. Moduli quasi speculari fra le due contendenti: un’unica punta per entrambe, l’interista Vergani per gli azzurrini (assistito da Tonin, Riccardi e Ghislandi), Duncan del City per i leoncini d’Albione, con il rifinitore tascabile Cashman, Coyle e soprattutto il versatile Longstaff del Liverpool a scambiarsi spesso la posizione e cercare gli inserimenti in una sorta di 4-1-4-1. I ritmi iniziali imposti dall’Italia sono vertiginosi: ogni volta che accelera, nella prima mezz’ora la nazionale crea una chance. Occasionissima azzurra già al 6′: errata uscita dalla difesa di Ogbeta, Vergani si ritrova a tu per tu con Hammond ma il riflesso del portierino consente una fortunata deviazione sulla traversa. Il predominio territoriale, la compattezza e l’ottima aggressività degli azzurrini – squadra praticamente costituita da due blocchi, quello milanista e quello atalantino – sono premiati subito dopo: Tonin centra basso un bel pallone sul quale arriva a rimorchio il romanista Riccardi per il vantaggio dei padroni di casa. I ragazzi di Rocca potrebbero raddoppiare subito dopo, ancora con una rapida ripartenza, ma Ghislandi calcia alle stelle dopo il buon lavoro di Vergani che aveva visto il suo inserimento sulla corsia mancina. L’Inghilterra scricchiola ancora con l’arruffone Ogbeta, che pressato perde ancora il pallone con Riccardi che centra intelligentemente per Tonin il quale pero’ cicca clamorosamente nell’area piccola. La gara cambia imprevedibilmente volto dopo la sosta: al primo vero tentativo i britannici impattano: spunto sulla destra di Coyle e palla arretrata per l’accorrente Cashman che non perdona: 1-1. Inglesi che improvvisamente sono di nuovo in gara e per poco non mettono il naso avanti: fuga di Dixon-Bonner ancora a sinistra e Appiah incredibilmente arriva in ritardo da due passi. Il coloured pero’ non perdona poco dopo, quando un gran tocco di Ogbeta vede salire male la difesa azzurra: ancora scatenato Coyle in versione assistman, Appiah corregge a rete. L’Italia reagisce con un’iniziativa personale di Iglio, gran risposta a mano aperta da parte di Ashby-Hammond. E poi ancora con Riccardi che chiama alla battuta l’inesauribile Gyabuaa: pallone alto, e Piccoli che calcia altissimo un rigore in movimento. La punizione mancina di Longstaff beffa Raspa e sembra sigillare il match con un punteggio piu’ che severo per l’Italia, ma non è ancora finita: Piccoli va sul fondo e centra per Vergani, palla che danza sulla linea, irrompe la zebretta friulana Lirussi per il gol della speranza. Ma nonostante il forcing conclusivo il risultato non cambia.

ITALIA 2

INGHILTERRA 3

MARCATORI: pt 11′ Riccardi, st 4′ Cashman, 11′ Appiah, 22′ Longstaff, 24′ Lirussi

ITALIA: Raspa (Sampdoria), Barazzetta (Milan, poi Lirussi Udinese), Basani (Milan), Iglio (Milan), Angileri (Palermo), Finardi (Atalanta), Ghislandi (Atalanta, poi Cortinovis, Atalanta), Gyabuaa (Atalanta), Vergani (Inter), Riccardi (Roma), Tonin (Milan, poi Piccoli, Atalanta). All. Rocca.

INGHILTERRA: Hammond (Fulham), Crowe (Ipswich, poi Asare, Fulham), Saka (Arsenal), Bonner (Liverpool), Ogbeta (Manchester City), Anjorin (Chelsea), Longstaff (Liverpool), Cashman (Brighton), Jones (Liverpool, poi Doyle, Manchester City), Duncan (Manchester City, poi Appiah Nottingham Forest), Coyle (Arsenal). All. Micciche.

ARBITRO: Djurkevic

RISULTATI Italia-Inghilterra 2-3, Giappone-Norvegia 4-3, Austria Messico 3-3

IL PROGRAMMA. TORNEO MASCHILE: lunedi 25 aprile: Russia-Qatar (Manzano, 18), Usa-Croazia (Vipolzano, 17), Slovenia-Brasile (Aidussina, 17). TORNEO FEMMINILE: lunedi 25 aprile Italia-Usa (Gradisca, 16), Francia-Inghilterra (Precenicco, 16).

I GIRONI.

TORNEO MASCHILE, gruppo A: Italia, Inghilterra, Qatar, Russia; gruppo B: Giappone, Norvegia, Austria, Messico; gruppo C: Brasile, Croazia, Slovenia, Usa.

TORNEO FEMMINILE, gruppo A: Italia, Usa, Iran; gruppo B: Inghilterra, Francia, Messico

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy