Trofeo Rocco: L’Atalanta elimina l’Udinese

Trofeo Rocco: L’Atalanta elimina l’Udinese

Udinese sconfitta 5-0 dall’Atalanta al Trofeo Rocco: definite le semifinali

Commenta per primo!

Sicuramente una finalista italiana. E’ questa la certezza fornita dai quarti di finale del Mundialito “Nereo Rocco” di Gradisca. Rijeka, Empoli, Milan e Atalanta sono le magnifiche quattro che si giocheranno un accesso alla finalissima di lunedì del torneo internazionale dedicato alla crema della categoria Allievi. Atalanta e Milan, in particolare, arrivano alla semifinale che le metterà di fronte decisamente in carrozza: gli orobici ne fanno cinque a un’Udinese in evidente calo psicofisico dopo l’impresa dell’esordio contro la Juventus. L’equilibrio nel derby tutto italiano dei quarti è spezzato da un eurogol di Rinaldi, che al 17′ indovina dalla distanza una saetta che incoccia sul palo e si insacca fulminando l’incolpevole Scordino.Da quel momento per le zebrette friulane la gara diventa un incubo: nel giro di due minuti, fra il 23′ e il 25′, la gara va in discesa per i nerazzurri: dapprima il gran diagonale su punizione di Kraja, e quindi il gol da puntero navigato di Nivokazi che dopo un cross rasoterra di un compagno corregge in rete dopo la ribattuta di Scordino. Il poker è solo questione di tempo e arriva al 5′ della ripresa con una bella conclusione a mezza altezza ancora da parte dell’ispirato Nivokazi. I ritmi rallentano comprensibilmente ma al 24′ arriva il quinto gol dei lombardi trasformato da Isacco. I rossoneri stendono invece il Torino, dilagando con Della Vedova e Fabozzi dopo un primo tempo equilibrato concluso comunque in vantaggio dai diavoletti grazie a Campeo. Continua a stupire il Rijeka, squadra fisica e non spettacolare ma molto organizzata, che estromette la rivelazione-Venezia. Tutto sul velluto per l’Empoli contro gli sloveni del Domzale. 2-0 rifilato alla squadra slovena è un concentrato di compattezza e di determinazione e per lunghe fasi della partita è emersa la superiorità di gioco della formazione toscana. L’Empoli è passato in vantaggio al 12′ del primo tempo grazie ad un’azione personale di Montaperto che dopo aver dribblato tre avversari ha fatto secco Mihelak con un preciso diagonale. Il raddoppio, all’ 11′ della ripresa ,è di Perretta che ha finalizzato al meglio una delle tante azione in velocità create durante la gara.

COSI’ I QUARTI: Domzale-Empoli 0-2, Atalanta-Udinese 5-0, Rijeka-Venezia 2-0, Milan-Torino 3-0.

LE SEMIFINALI domenica 18 settembre Rijeka-Empoli (Villesse, 20), Milan-Atalanta (Gorizia, 19)

LA FINALISSIMA L’atto conclusivo del Trofeo Rocco si disputerà lunedi allo stadio “Gino Colaussi” di Gradisca alle 15.30. La gara sarà trasmessa in diretta da Rai 3 Fvg, Telefriuli e Udinese Channel.

GALLERIA DI CAMPIONI In principio fu Gigi Casiraghi. Gli ultimi sono stati Zaza, De Sciglio, Insigne ed El Shaarawi. La crema del calcio italiano ed internazionale si è fatta le ossa al Mundialito di Gradisca. Altri nomi dal pedigree importante? Solo per citarne alcuni: Raul, Riquelme, Shevchenko, Cambiasso, Stankovic, Albertini, Pirlo, De Rossi, Sorin, Maicon, De Jong, Vermaelen, Vertonghen, Destro, Handanovic, Paolo Cannavaro, Rizzitelli, Pinzi, Paloschi, Marchisio, Giovinco.

ALBO D’ORO Trofeo Nereo Rocco: 1986 Milan; 1987 Milan; 1988 Lazio; 1989 Real Madrid (Spagna); 1990 Argentinos Juniors (Argentina); 1991 Fiorentina; 1992 Real Madrid (Spagna); 1993 Argentinos Juniors (Argentina); 1994 Colo Colo (Cile); 1995 Argentinos Juniors (Argentina); 1996 Argentinos Juniors (Argentina); 1997 Goldfields Accra (Ghana); 1998 San Paolo (Brasile); 1999 Cruzeiro (Brasile); 2000 Inter; 2001 Slovenia; 2002 Cruzeiro (Brasile); 2003 Corea del Sud; 2004 Atletico Mineiro (Brasile), 2005 Juventus; 2006, 2007, 2008: Atletico Mineiro (Brasile), 2009 Milan, 2010 Colo Colo (Cile), 2011 Empoli, 2012 Colo Colo (Cile), 2013 e 2014 Coritiba (Brasile), 2015 Midtyjlland (Danimarca).

Info, news e tabellini su www.trofeorocco.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy