Il Pordenone ritrova la vittoria contro il Vicenza

Il Pordenone ritrova la vittoria contro il Vicenza

Nell’anticipo della sedicesima giornata di serie C, i neroverdi si sono imposti sui veneti per 3-2 al Bottecchia grazie alle reti di Ciurria, Sainz-Maza e Magnaghi

di Redazione

Il Pordenone si è (finalmente) sbloccato. Dopo un mese e mezzo dall’ultimo successo (era l’8 ottobre e l’avversario il Ravenna), questa sera i neroverdi hanno conquistato i tre punti allo stadio Bottecchia contro il Vicenza, nell’anticipo della sedicesima giornata del girone B di Serie C. Al termine di una gara ricca di colpi di scena, gli uomini di Leonardo Colucci si sono imposti per 3-2. Passati in vantaggio al 18′ con Ciurria (quinto gol stagionale), i ramarri hanno raddoppiato al 40′ grazie a una rete di Sainz-Maza, che ha spiazzato il portiere avversario con una gran conclusione dalla distanza. Partita in cassaforte? Non proprio. Al 16′ della ripresa, infatti, il Vicenza ha accorciato le distanze grazie a una rete di Comi e nove minuti più tardi ha acciuffato il pareggio grazie a Lanini, bravo a infilare l’incrocio dei pali. La reazione dei padroni di casa non si è fatta attendere: al 27′, infatti, da un corner battuto dalla sinistra da Burrai è nato l’assist per il colpo di testa vincente di Magnaghi per il 3-2 definitivo.

Un ottimo risulto che rilancia le quotazioni del Pordenone, impegnato martedì a Cagliari nel quarto turno eliminatorio di Tim Cup (calcio di inizio alle 15, diretta su RaiSport), mentre sabato 2 dicembre sarà di scena a San Benedetto.

IL TABELLINO

PORDENONE – VICENZA 3-2

PORDENONE (4-3-2-1): Perilli; Formiconi, Stefani, Parodi, De Agostini; Misuraca, Burrai, Danza (18′ st Lulli); Ciurria (25′ st Berrettoni), Sainz-Maza (45′ st Bassoli); Magnaghi. A disp.: Zommers, Meneghetti, Buratto, Pellegrini, Visentin, Raffini, Martignago, Silvestro, Nunzella. All. Colucci.

VICENZA (4-2-3-1): Valentini; Bianchi, Malomo, Milesi, Beruatto; Romizi, Salifu (39′ st Alimi); Giusti (1′ st Lanini), De Giorgio, Giacomelli (32′ st Ferrari); Comi. A disp.: Fortunato, Costa, Di Molfetta, Crescenzi, Magri, Hiraudo, Bangu, Turi. All. Zanini.

MARTATORI: 18′ pt Ciurria, 40′ Sainz-Maza; st 16′ Comi, 25′ Lanini, 27′ Magnaghi.

ARBITRO: Paterna di Teramo. Assistenti: Della Croce di Rimini e Pompei Poentini di Pesaro.

NOTE: ammoniti Bianchi, Misuraca, Romizi e Alimi. Angoli 2-9. Recupero: pt 1′; st 6′. 1.600 spettatori, per un incasso complessivo di 12.860 euro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy