Pordenone, che remuntada! “Cancellato” il Lecce

Pordenone, che remuntada! “Cancellato” il Lecce

Sotto di due reti, i neroverdi ieri sera hanno riequilibrato il match con Raffini e Burrai e nel finale hanno trovato la rete della vittoria con Parodi. Ora affronteranno il Cagliari di Borriello

di Castellini Barbara, @barchettazzurra

Eccezionale impresa del Pordenone che ieri sera ha battuto il Lecce nel terzo turno eliminatorio di Tim Cup al termine di una partita vivacissima. Sotto di due reti – doppietta di Di Piazza a inizio primo e secondo tempo -, i neroverdi hanno accorciato la distanza al 34′ della ripresa con Raffini. Quattro minuti dopo Burrai, su rigore, ha riportato il match in parità e quando i supplementari sembravano già scritti Parodi ha firmato il 3-2 che consegna la qualificazione agli uomini di Leonardo Colucci. Ora il tabellone proporrà un big-match: il 29 novembre, infatti, i friulani affronteranno al Sant’Elia il Cagliari, che ieri ha estromesso il Palermo ai rigori (1-1 il risultato al 90°).

IL TABELLINO

PORDENONE LECCE 3-2

GOL: 6′ pt Di Piazza; 3′ st Di Piazza, 34′ Raffini, 38′ Burrai (rig.), 45′ Parodi.

PORDENONE (4-3-2-1): Perilli; Formiconi, Stefani, Parodi, De Agostini; Misuraca, Burrai, Lulli (32′ st Raffini); Ciurria (47′ st Boniotti), Buratto (8′ st Pietribiasi); Gerardi. A disp.: Meneghetti, Pellegrini, Silvestro, Facchinutti. All. Colucci.
LECCE (4-3-3): Perucchini; Ciancio, Cosenza, Marino, Di Matteo (30′ st Drudi); Lepore, Arrigoni, Mancosu; Di Piazza (22′ st Megelaitis), Caturano, Torromino. A disp.: Chironi, Vicino, Riccardi, Valeri, Monaco, Tsonev, Gambardella. All. Rizzo.
ARBITRO: Chiffi di Padova. Assistenti: Scatragli e Pagliardini di Arezzo. Quarto ufficiale: Zanonato di Vicenza.
NOTE: ammoniti Misuraca, Perucchini, De Agostini, Di Piazza, Burrai e Caturano. Angoli 5-3. Recupero: pt 2′; st 4′. 1.600 spettatori, incasso 13.800 euro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy