Udinese, Nicola: “Si sta creando una nuova mentalità. Contento per i tifosi”

Udinese, Nicola: “Si sta creando una nuova mentalità. Contento per i tifosi”

Le parole di Davide Nicola, tecnico dell’Udinese, dopo la vittoria contro il Bologna

di Redazione

UDINE – Nel pomeriggio di ieri è arrivata una vittoria a dir poco fondamentale per l’Udinese. La squadra di Nicola ha battuto il Bologna 2-1, lasciandolo così a -7. Tre punti d’oro che permettono ai friulani di affrontare le prossime gare con un po’ più di tranquillità. Nel frattempo il tecnico bianconero ha commentato la gara su Udinews TV. Ecco quali sono state le sue parole: “La cosa che deve farci rendere più orgogliosi è di aver trasportato il nostro pubblico; per la verità, il pubblico, già inizialmente dalla seduta di rifinitura, è venuto a trasportare noi. E oggi credo che abbiano visto una squadra che ha cercato di dare tutto quello che aveva. Si sta creando una nuova mentalità nell’ambiente: era ciò che auspicavo dall’inizio, con la possibilità di rimanere compatti e uniti, potendo dare ognuno il proprio contributo.

E continua: “Oggi sono particolarmente contento per i miei ragazzi perché li ho visti lavorare in queste due settimane, soprattutto nell’ultima settimana. Contento anche per regalare, ogni tanto, delle soddisfazioni per la nostra gente. Oggi mi sono sentito davvero all’interno di un ambiente che mi sta prendendo sempre di più e non abbiamo fatto nulla alla fine, se non l’aver conquistato dei punti molto importanti che non conquistando ci avrebbero portato a dover giocare le prossime partite, molto dure e impegnative, con uno stato mentale non adeguato. Forse, questi ragazzi iniziano, attraverso il lavoro, a capire le qualità che hanno e a capire che i momenti delle gare variano; e quindi non ci sono tante altre parole, c’è solo da continuare a lavorare e rimanere uniti come abbiamo dimostrato a tutta Italia oggi, non solo noi, ma soprattutto la nostra gente”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy