Chiacchiere da “Var”

Chiacchiere da “Var”

Baldas: “Quando Roberto Baggio incantò il Napoli”

di Redazione

Le opinioni, i consigli e i ricordi di Fabio Baldas, ex arbitro internazionale.

Il Beneveto ha guadagnato il suo primo punto con un rocambolesco gol del portiere Brignoli, ricorda un gol altrettanto ‘particolare’?

Particolare no, ma serbo il grande ricordo di uno strepitoso gol di Roberto Baggio. Era il settembre dell’89’ e arbitravo Napoli-Fiorentina. Maradona era in panchina e quell’anno il Napoli avrebbe vinto lo scudetto. Baggio con corsa elegante, leggera, attraversa tutta la metà campo avversaria scartando chiunque gli si parasse davanti, aspetta l’uscita del portiere, si sposta la palla con un tocco delicato e quasi sulla riga della porta la deposita in rete. Feci fatica a stargli dietro, ma fu uno dei più bei gol della storia del calcio italiano.

Quale direttore di gara premia nella quindicesima giornata di campionato?

Vorrei rimarcare la grande prestazione di Daniele Orsato. La direzione di Napoli-Juve è stata impeccabile. Tutte le partite nascono uguali, per cui se  già dal fischio d’inizio si riesce a dare un’impronta di  sicurezza e autorevolezza alla direzione di gara come lui ha fatto al San Paolo, i giocatori sono più intimoriti, tendono a lamentarsi meno e a concentrarsi di più sul gioco. E’ vero che non ha avuto da dirimere episodi complicati, ma anche dopo il gol della Juve ha saputo mantenere la gara entro i  binari.

Ci sono state polemiche per l’uso eccessivo del Var come in Roma-Spal, o per il mancato ricorso ad esso come in Sampdoria-Lazio. Al di là della correttezza o meno delle proteste, come si può uniformare l’utilizzo della tecnologia?

L’uniformità in campo arbitrale è difficile da raggiungere poiché ognuno pensa con la propria testa. Piano piano comunque ci si sta allineando e con il tempo riusciremo a raggiungere una certa regolarizzazione, bisogna solo avere pazienza.

In Benevento-Milan il secondo gol dei rossoneri arriva da un corner fischiato ingiustamente a favore del Milan, in questo caso non è stato possibile da regolamento ricorrere al Var. Sarebbe utile aumentare gli episodi in cui ne è ammessa la consultazione? 

Ampliare i casi in cui è consentito ricorrere al Var rischierebbe solo di rallentare troppo i ritmi di gara a causa delle ricorrenti interruzioni. Bisogna mantenere il giusto equilibrio per massimizzare i vantaggi dell’ausilio tecnologico minimizzando l’interferenza dello stesso. Nulla vieta all’arbitro di ricevere in tempo reale i consigli degli assistenti in tutti i casi dubbi senza dover necessariamente interrompere la gara, resta comunque sua l’ultima decisione.

Il Mondiale per club è partito col Var, che la Fifa sta pian piano introducendo ai massimi livelli, lei concorda con questa scelta?

Sono pienamente d’accordo. Siamo i primi a sperimentare il Var e i risultati sono buoni e in continuo miglioramento. E’ uno strumento che dà regolarità, sicurezza e fa da deterrente per i furbetti del pallone. Quindi ben venga il Var anche in campo internazionale.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy