Rischioso cambiare modulo col Verona (Di C. Muraro)

Rischioso cambiare modulo col Verona (Di C. Muraro)

L’analisi di Carlo Muraro sulla situazione in casa Udinese nella settimana che porta al derby col Verona

Commenta per primo!

Mi da l’impressione che l’Udinese sia un’isola di passaggio, che i giocatori sfruttano per avere altre ambizioni. Pozzo comunque sa bene quello he dice: non è che la squadra non corre, ma corre male, arriva in ritardo perché non c’è molto spirito di gruppo.
Cambiare allenatore comunque complicherebbe le cose: se cambi adesso vorrebbe dire che arriva uno meno bravo di Colantuono secondo quanto detto da Pozzo! Scherzi a parte, arriverebbe uno che dovrebbe ambientarsi. Non sarebbe facile.

Ora col Verona è decisiva: chi vince ne esce rinfrancato. Poi conterà certamente Samp-Frosinone. Il Verona sta bene, ci crede, per cui non è il cliente migliore: chi ha più da perdere è l’Udinese. Ora conterà la personalità dei giocatori e come affronteranno la partita. Chi ha meno paura può vincere.

Il 4-3-3? Non mi pare ci siano esterni per attuarlo. Widmer, Aemero, Edenilson sono esterni, ma non attaccanti anche se possono occupare la fascia. Mi sembra strano che si possa cambiare col Verona, una gara chiave. I movimenti del 4-3-3 sono diversi, si è lavorato per un anno in un certo modo e in una partita decisiva non mi sembra sia la soluzione migliore apportare modifiche. Poi contano sempre i giocatori e le garanzie che danno.

Carlo Muraro@MondoUdinese

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy