Abodi: Vorrei dare un tocco diverso alla Serie A

Abodi: Vorrei dare un tocco diverso alla Serie A

Commenta per primo!

Andrea Abodi, presidente della Lega di B, ospite a “La Partita Perfetta” su Sport1, punta dritto alla serie A. “Due anni fa non ero pronto a raccogliere quella sfida, nata durante una cena con alcuni amici. Oggi, dopo anni di intenso lavoro, mi piacerebbe dare un’anima diversa all’attuale Serie A”. Abodi non esclude un nuovo ‘tentativo’ ma “non sara’, in caso, una mia spontanea candidatura ma una richiesta che partira’ dalle societa’. Curva Sud deserta? Non mi piace quello che sta accadendo. Lo stadio va umanizzato e la gente responsabilizzata, anche con la tecnologia di cui disponiamo. Chi sbaglia deve pagare ma chi non sbaglia non puo’ pagare per gli altri”. L’attuale presidente della Lega di B ha poi raccontato dei progressi che il campionato cadetto ha saputo compiere. “Abbiamo tolto la definizione ‘di Serie B’: da sempre suonava come dispregiativo. Abbiamo voluto dividere il contenuto dal contenitore. Al mio arrivo abbiamo trovato tantissimi anni di storia e un libro pieno di pagine bianche ancora da scrivere. I numeri sono dalla nostra: il 75% dei nostri giocatori sono italiani, il 38% degli under 21. Questo ci spinge ad un grande lavoro, anche sui social network, finalizzato a suscitare interesse verso il nostro campionato”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy