Atalanta, capo ultras condannato a tre anni

Atalanta, capo ultras condannato a tre anni

Il leader della Curva Nord dell’Atalanta Claudio Galimberti, più conosciuto nell’ambiente come ‘Bocia‘, è stato condannato a 3 anni di reclusione nel maxi processo per il tifo violento. Galimberti era accusato di una serie di episodi, tra cui l’invasione del quartier generale dell’Atalanta a Zingonia, nel 2010. Per questo assalto però è stato assolto e proprio oggi la società Atalanta aveva ritirato la relativa querela, a seguito di un accordo che prevede un’attività di volontariato alla Caritas degli ultrà. Il club orobico si sta muovendo molto per cercare di limitare il tifo violento.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy