Arsenal, Wenger: Affrontato squadre con dopati

Arsenal, Wenger: Affrontato squadre con dopati

Commenta per primo!

“Cerco di essere fedele ai valori che credo importanti nella vita e di trasmetterli agli altri. In 30 anni di carriera da allenatore non ho mai dato niente ai miei giocatori per migliorarne le prestazioni e sono fiero di questo. Ma ho dovuto affrontare molte squadre che non la pensavano allo stesso modo”. E’ l’atto d’accusa mosso dalle pagine de L’Equipe da Arsene Wenger, allenatore dell’Arsenal. Il tecnico francese non entra nei dettagli anche se ricorda la sconfitta di settembre in Champions con la Dinamo Zagabria, gara al termine della quale un giocatore croato, Ademi, e’ risultato positivo. “Se non giochi al meglio e i tuoi avversari sono dopati, beh, diventa difficile”, ha aggiunto Wenger, per il quale “la bellezza dello sport e’ che tutti vogliono vincere ma solo uno ci riesce. Purtroppo, pero’, viviamo in un’epoca in cui glorifichiamo chi vince senza guardare ai mezzi o ai metodi. E dieci anni dopo scopriamo che tizio ha barato mentre in tutto quel tempo chi e’ arrivato secondo soffre, senza aver alcun riconoscimento”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy