Attentato a Manchester, presenti moglie e figlie di Guardiola

Attentato a Manchester, presenti moglie e figlie di Guardiola

Nella strage avvenuta ieri durante l’esibizione della cantante Ariana Grande hanno perso la vita almeno 22 persone. Oltre un centinaio i feriti e una ventina i dispersi

Commenta per primo!

L’ennesima strage, in un evento frequentato soprattutto da giovanissimi, in Inghilterra. Nella serata di ieri un kamikaze si è fatto esplodere a Manchester, nell’Arena dove era in corso il concerto di Ariana Grande. Sono almeno 22 le vittime (tra le quali la più giovane ha soltanto 8 anni), 120 i feriti e 22 i dispersi. Secondo quanto riportato dal Mundo Deportivo, all’esibizione della nota cantante di Boca Raton (in Florida) erano presenti anche la moglie di Pep Guardiola, Cristina Serra, e le due figlie della coppia, Valentina e Maria. Fortunatamente non sono state colpite, ma ovviamente sono ancora sotto schock per quanto accaduto. Lo stesso Guardiola, attraverso Twitter, poco fa ha espresso le sue condoglianze alle famiglie delle vittime.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy