Hazem Emam, lo ‘Zico delle Piramidi’ pronto ad allenare

Hazem Emam, lo ‘Zico delle Piramidi’ pronto ad allenare

Hazem Emam, ex Udinese, ora è pronto a fare l’allenatore i patria: a breve potrebbe prendere le redini dello Zamalek

Commenta per primo!

Hazem Emam, il ‘Baggio delle Piramidi‘, potrebbe presto iniziare la carriera da allenatore da dove ha cominciato quella di calciatore, lo Zamalek Sporting Club, noto anche come El-Zamalek,  società polisportiva di Giza, sobborgo del Cairo.

Voglio fare una esperienza come allenatore e voglio che sia lo Zamalek per cominciare“, ha detto Emam in un’intervista televisiva. “Tuttavia, sto ancora aspettando il momento giusto. E ‘possibile che presto possa allenare lo  Zamalek, ma tutto si svolgerà nel momento opportuno“, ha concluso.

Emam arrivò all’Udinese nel 1996 per 390 milioni di lire (170 mila euro). Nella prima stagione disputò 4 spezzoni di partita: esordì contro il Napoli ma divenne famoso suo malgrado quando, durante la sfida col Perugia del 27 ottobre 1996, subentrò a Marcio Amoroso ma venne a sua volta sostituito dopo soli sette minuti: al momento del cambio Hazem pianse, commuovendo l’Italia intera.

Ebbe però un’occasione di riscatto la domenica seguente quando, durante il match contro la Reggiana, propiziò la rete di Paolo Poggi che valse la vittoria per 2-1. Tuttavia non riuscì a far breccia nei pensieri del tecnico Alberto Zaccheroni e da novembre in poi solcò i terreni di giochi solo altre due volte. Nella stagione seguente scese in campo in 7 occasioni e nel 1998 venne ceduto in prestito per due stagioni agli olandesi del De Graafschap.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy