Premier: volo Manchester United, crisi nera per il Liverpool

Premier: volo Manchester United, crisi nera per il Liverpool

Commenta per primo!

Il Manchester United non si ferma e trova la sesta vittoria consecutiva in Premier grazie al 3-0 rifilato al Liverpool. Spettacolo e sofferenza per la squadra di Van Gaal che passa in vantaggio al 12′ con Rooney e raddoppia al 40′ con Mata, gol viziato da una posizione di fuorigioco. Nella ripresa entra Balotelli dopo sei settimane dall’infortunio, ma si arrende a un super De Gea e colpisce una traversa. Poi al 71′ Van Persie chiude i conti. Continua il periodo d’oro del Manchester United, mentre va tutto male al Liverpool: è questo il riassunto del big match dell’Old Trafford.

La squadra di Van Gaal, dopo un avvio di stagione altalenante, ha iniziato la rincorsa verso le zone altissime della classifica e non ha nessuna intenzione di fermarsi: ora il Chelsea di Mourinho è lontano solo 8 punti, mentre i cugini cittadini del City sono lì a 5 punti. Parlare di titolo è ancora presto, ma avanti di questo passo Blues e Citizens devono fare attenzione. Belli, concreti e fortunati i Red Devils. Belli perché l’attacco gira che è una meraviglia anche senza Falcao, escluso per far posto a James Wilson. Attaccante classe 1995, giusto per ricordare che all’estero puntano veramente sui giovani. Concreti perché Rooney, giocatore spettacolare, e Van Persie capitalizzano in gol tutte le occasioni create. Infine, fortunati perché il raddoppio di Mata è viziato da una netta posizione di fuorigioco proprio dello spagnolo.

A tutto questo c’è da aggiungere un David De Gea in forma smagliante. Dopo le ottime prestazioni nelle ultime giornate, il portierino spagnolo si è ripetuto diventando di diritto il migliore del match. Tre miracoli su Sterling e altrettanti su Mario Balotelli che hanno blindato la porta dei Red Devils. Mascherati così i problemi difensivi che persistono in casa United. Per fare il salto di qualità c’è bisogno di più equilibrio e solidità. La vittoria di oggi è nata su tre ripartenze perfette, quando il Liverpool era tutto in attacco e in controllo.

Settimana nera per i Reds. Martedì l’eliminazione dalla Champions League, ora il crollo dell’Old Trafford che tirano in ballo la Legge di Murphy secondo la quale “se qualcosa può andar male, andrà male”. L’anno scorso era finita 3-0 al contrario: un anno dopo la situazione si è completamente capovolta. Rodgers con l’addio di Suarez ha perso la quadra e fa i conti con il periodo più brutto da quando siede sulla panchina di Anfield Road. Sterling, il giocatore più impiegato in stagione, dà velocità, ma sottoporta gli manca la giusta freddezza. Segnali incoraggianti da Mario Balotelli al centro delle voci di mercato: in campo per 45′ dopo sei settimane per il problema all’inguine si è reso protagonista. Tre conclusioni verso la porta a esaltare le doti di De Gea, come detto, ma anche tanto movimento utile alla squadra. I Reds hanno bisogno di questo Supermario. (sportmediaset)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy