Tim Cup, domani sera la Juve proverà a ipotecare la finale

Tim Cup, domani sera la Juve proverà a ipotecare la finale

La Vecchia Signora affronterà in casa il Napoli per l’andata delle semifinali. Allegri: “Sarà una partita complicata, ma il nostro obiettivo è arrivare fino in fondo”. Previsto qualche cambio nell’undici di partenza

di Castellini Barbara, @barchettazzurra

Juventus concentrata sulla Coppa Italia. Domani alle 20.45 allo Stadium (diretta tv su Rai Uno), infatti, la formazione di Massimiliano Allegri – prossima avversaria dell’Udinese in campionato – scenderà in camo per l’andata delle semifinali di Tim Cup contro il Napoli. L’obiettivo, come dichiarato dal tecnico toscano in conferenza stampa, è conquistare un risultato positivo per puntare dritto alla finale (l’altra semifinale tra Lazio e Roma si giocherà mercoledì sempre alle 20.45).

Troveremo una squadra rabbiosa dopo la sconfitta di sabato scorso contro l’Atalanta – spiega il mister bianconero -. E sarà una partita complicata, come è normale che sia in una semifinale di Coppa. La cosa più importante, considerato che giochiamo l’andata in casa, sarà non prendere gol. Vogliamo creare i presupposti per arrivare in finale, e sarebbe la terza di seguito, e poi cercare di vincere. Ora abbiamo il Napoli, poi penseremo all’Udinese. Abbiamo sette punti di vantaggio in campionato e stiamo facendo discretamente bene il nostro cammino. In Champions abbiamo vinto 2-0 a Porto nella gara di andata e siamo in Semifinale di Coppa Italia. Sono risultati importanti, ed è normale che l’obiettivo primario della Juventus fosse arrivare a marzo pienamente in corsa in tutte le competizioni. Ora ci siamo, e dobbiamo prepararci al rush finale“.

Il tecnico ex Milan ha parlato anche della formazione che schiererà contro i partenopei: “Oggi valuterò tutta la squadra, ieri quelli che non hanno giocato sabato hanno svolto un buon allenamento e stanno tutti bene. In porta gioca Neto: finora ha fatto ottime partite, è un grande portiere che alla Juventus fa il secondo soltanto perché ha davanti Buffon. Di difensori centrali, ne ho cinque a disposizione. Sicuramente riposa Rugani, dopo l’allenamento di oggi dovrò scegliere tra Bonucci, Chiellini, Barzagli e Benatia. Sulle fasce, rientrano Asamoah e Lichtsteiner. Nel mezzo valuterò Pjanic e Khedira; Marchisio va gestito nel migliore dei modi, mentre Rincon e Lemina stanno bene ed oggi deciderò chi far giocare. In attacco? Quando è entrato sabato sera, Dybala ha fatto molto bene. Sturaro ha caratteristiche differenti da Mandzukic quando gioca da esterno, ma è un elemento importante: quello che conta è non perdere la solidità. Higuain ha bisogno di giocare, più gioca e più entra in condizione, è un giocatore importante, sta facendo bene e siamo molto contenti. Per quanto riguarda Pjaca, oggi valuterò se farlo giocare dall’inizio: domani i cambi saranno fondamentali, perché abbiamo giocato due giorni fa e le forze fresche in panchina sono molto importanti».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy