Beitar, bufera dopo gli scontri in Belgio

Beitar, bufera dopo gli scontri in Belgio

Commenta per primo!

Beitar Gerusalemme letteralmente nella bufera. Il patron, Eli Tabib, ha deciso di dimettersi e cedere il club dopo che i propri tifosi si sono resi protagonisti di gravi episodi di violenza e razzismo in Belgio in occasione dell’andata del secondo turno preliminare d’Europa League di giovedi’ scorso contro il Charleroi.
Il match di Charleroi, conclusosi con un 5-1 per i padroni di casa, e’ ‘esploso’ quando alcuni ultra’ belgi hanno iniziato a intonare cori antisemitici che hanno scatenato la furia dei sostenitori ospiti, i quali hanno lanciato in campo numerosi fumogeni e colpito alla testa il portiere del Charleroi, Nicolas Penneteau, con un oggetto.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy