Le Monde: Platini politicamente morto

Le Monde: Platini politicamente morto

Commenta per primo!

“Darò battaglia”: queste parole di Michel Platini dopo l’annuncio della sua sospensione provvisoria di 90 giorni decisa dalla Fifa “non basteranno a cambiare il corso degli eventi”: lo scrive oggi il prestigioso Le Monde in un commento alla vicenda che sta demolendo i vertici del governo mondiale del calcio. Il quotidiano spiega infatti che Platini, dal momento che ogni suo ricorso non sarà sospensivo della pena, dovrà “lasciare i comandi della Confederazione per almeno tre mesi, fino a inizio gennaio”. “Candidato dichiarato alla presidenza dell’organizzazione mondiale – scrive il quotidiano – il patron dell’Uefa si ritrova nell’incapacità di correre per la successione dello svizzero Joseph Blatter, che ha subito una pena uguale alla sua”. Ma Platini potrebbe ancora essere veder convalidata la sua candidatura? Un dirigente Fifa citato da Le Monde spiega che sarebbe “qualcosa di mai visto. Lui oggi – continua la fonte – non è più in una posizione da poter essere candidato. Non è più autorizzato a stare in campo. Deve ritirarsi temporaneamente dalla sua carica all’Uefa. Non vedo come potrebbe essere candidato, incontrare i funzionari, fare campagna…politicamente è morto”.

E con Platini apparentemente fuori la corsa alla FIFA sembra sempre più incerta.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy