Lippi: “Servono pene severe come in altri Paesi”

Lippi: “Servono pene severe come in altri Paesi”

“Per fermare certi atti così gravi serve l’applicazione di leggi severe come fanno in altri Paesi: da noi è permesso di tutto perché non si prendono provvedimenti: così Marcello Lippi ospite dell’emittente umbra ‘Radio Onda Libera’. “Tutti – ha aggiunto il ct campione del mondo 2006 – possono contribuire a creare la mentalità per favorire i comportamenti corretti. Ma ci vogliono innanzitutto le leggi da applicare in modo severo e rigoroso, come avviene in altri Paesi. Da noi purtroppo i responsabili vengono fermati e arrestati, poi il giorno dopo tornano liberi e si ricomincia. I delinquenti sono attratti dall’Italia perché nei loro Paesi i provvedimenti sono duri e vengono presi”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy