Lnd, Belloli: è un golpe, non mi dimetto

Lnd, Belloli: è un golpe, non mi dimetto

Mantenere la presidenza della Lega Nazionale Dilettanti è il principale obiettivo di Felice Belloli. D’altronde lo stesso protagonista dell’inqualificabile vicenda continua a dichiararsi innocente. “Quella frase non l’ho detta. Questo è un golpe. Non mi dimetto. Aspetto tutti gli accertamenti possibili e immaginabili”, ha dichiarato a Radio24.

Belloli, che ha sempre negato di aver pronunciato la frase finita sotto la lente della Procura della Figc, ha detto di voler attendere l’esito delle indagini prima di prendere qualsiasi decisione: “Potrei pensare a dimettermi solo se sarò condannato. Quello che fanno o chiedono gli altri – ha aggiunto, riferendosi anche all’ex calciatrice Sonia Pessotto, consigliera del Dipartimento calcio femminile, che si è detta pronta a dimettersi se Belloli non dovesse lasciare – non mi riguarda. Sono affari loro. Per me comunque è un golpe. Orchestrato da chi? Non lo dico certo a voi. Io ho la coscienza tranquilla, quella frase in quel frangente non l’ho pronunciata”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy