Mondiali Beach Soccer: Italia, battuta anche la Svizzera

Mondiali Beach Soccer: Italia, battuta anche la Svizzera

Commenta per primo!

Dopo i successi con Costa Rica (6-1) e Oman (4-2), la Nazionale di Beach Soccer batte 6-4 la Svizzera e chiude al primo posto in classifica il Gruppo B del Campionato Mondiale. Giovedì (ore 17 locali, le 18 italiane – diretta su Eurosport) gli Azzurri affronteranno nei quarti di finale il Giappone, mentre i padroni di casa del Portogallo se la vedranno con la Svizzera. Protagonisti assoluti del match Paolo Palmacci e Noel Ott, entrambi assenti per squalifica nella semifinale dei Giochi Europei di Baku e a segno con una doppietta a testa in una bellissima sfida generazionale tra fuoriclasse del Beach Soccer.

Sulla sabbia di Espinho l’avvio di partita è subito emozionante. E’ ancora una volta Emmanuele Zurlo a portare in vantaggio l’Italia al 3’ con un colpo di testa ravvicinato, ma dopo pochi secondi la Svizzera trova l’1-1 con Ott. Tra Italia e Svizzera è un botta e risposta continuo e, dopo il nuovo vantaggio firmato da Gori, al quinto centro al Mondiale, Schirinzi in rovesciata supera Del Mestre e fa 2-2.

I circa 2000 spettatori presenti sugli spalti applaudono divertiti e i tifosi svizzeri esultano al 10’, quando Noel Ott si libera dalla marcatura di Marinai e realizza il 3-2. Se Ott è uno dei talenti emergenti del beach soccer mondiale, Paolo Palmacci è una vera e propria leggenda di questo sport. E’ proprio il recordman di presenze e reti in azzurro a realizzare il 3-3 con un tocco sotto le gambe del portiere, poi Marinai con un gran tiro da fuori segna il suo secondo gol al Mondiale e riporta l’Italia avanti. Gli Azzurri giocano bene e incrementano il vantaggio con un calcio di rigore trasformato da Alessio Frainetti, la Svizzera però non si arrende e Spada riesce a deviare sulla traversa un calcio da fermo del solito Ott.

Nell’ultimo periodo la Svizzera va alla ricerca del pareggio, Del Mestre è miracoloso sulla rovesciata di Ott e a cinque minuti dalla sirena Palmacci realizza la sua personale doppietta e fa 6-3. Come accaduto a Baku Stankovic trova il gol quando è ormai troppo tardi e così l’Italia può festeggiare il terzo successo consecutivo nel Mondiale.

“Al di là del fatto che come ripete spesso Antonio Conte ‘vincere aiuta a vincere’ – sottolinea Massimiliano Esposito – i successi permettono di incutere un po’ timore in più agli avversari. Ci stiamo togliendo delle belle soddisfazioni e vogliamo continuare su questo trend”. Paolo Palmacci continua a battere record su record: ai sei Mondiali a cui ha preso parte ha sempre trovato la via del gol. “Anche se gioco esterno – confessa – mi sento un attaccante e segnare è sempre bello. Questa vittoria dà morale e fa aumentare la nostra autostima”.

ITALIA-SVIZZERA 6-4 (2-3, 3-0, 1-1)

ITALIA: Del Mestre, Marrucci, Di Palma, Marinai, Zurlo, Corosiniti, Frainetti, Ramacciotti, Palmacci, Gori, Ortolini, Spada. All: Esposito.
SVIZZERA: Jaeggy V., Jaeggy M, Stankovic, Borer, Ott, Stalder, Lutz, Schirinzi, Hodel, Misev, Leu, Spaccarotella. All: Klauser.
Reti: 3’pt Zurlo, 4’pt Ott, 4’pt Gori, 5’pt Schirinzi, 10’pt Ott, 3’st Palmacci, 5’st Marinai, 9’st Frainetti,  7’tt Palmacci, 10’tt Stankovic
Arbitri: Pereira (Por), Eiriz (Esp), Benchabane (Fra)
Note: ammonito Borer. Spettatori 2000 circa
(Figc)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy