Conte ribadisce: Il contratto non è una priorità

Conte ribadisce: Il contratto non è una priorità

Commenta per primo!

Dopo la vittoria sulla Norvegia, il ct azzurro Antonio Conte è tornato a rispondere alle domande sul suo futuro: “Non penso sia importante a sette mesi dall’Europeo dire se resto o meno. Il passato recente insegna, Prandelli aveva fatto un ottimo Europeo e aveva rinnovato prima dei Mondiali, poi è successo quello che è successo. Ribadisco che sono contento di essere ct”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy