Croazia-Italia: Curiosità in cifre

Croazia-Italia: Curiosità in cifre

Negli 8 confronti ufficiali contro l’Italia la Croazia è in vantaggio per 3 successi ad 1, con 4 pareggi a completare lo score. L’Italia ha vinto il primo degli 8 confronti diretti, 4-0 nel 1942, in amichevole a Genova. Gli incroci in terra croata sono invece soltanto 2, entrambi finiti in pareggio: 1-1 nell’ottobre 1995 (qualificazioni ad Euro ’96) e 0-0 nell’aprile 1999 (qualificazioni ad Euro 2000). La Croazia è imbattuta in casa nelle partite di qualificazioni agli Europei, che ha iniziato a disputare dal 1994 (percorso verso Inghilterra ’96): il bilancio interno dell’ex repubblica jugoslava è finora di 22 vittorie e 7 pareggi in 29 match disputati. Italia ancora imbattuta nell’era-Conte, tra partite ufficiali e gare amichevoli: 5 vittorie e 3 pareggi lo score azzurro in 8 incontri disputati. In queste 8 gare Italia sempre in rete, per un totale di 12 marcature. Italia imbattuta, in gare di qualificazione agli Europei – in assoluto – da 25 incontri consecutivi, per un bilancio di 20 successi e 5 pareggi. L’ultimo k.o. risale al 6 settembre 2006, 1-3 a Parigi, contro la Francia. Data fortunata per il calcio azzurro quella del 12 giugno: Italia imbattuta nelle 5 partite disputate, con score – a proprio favore – di 3 successi e 2 pareggi. Due di queste gare erano inserite in Mondiali, poi vinti dagli azzurri: 3-1 sulla Francia nel 1938 e 2-0 sul Ghana nel 2006. Dirige l’inglese Atkinson, classe 1971, internazionale dal 2006, giudicato assieme al connazionale Clattenburg il miglior arbitro della Champions League 2014/15 con media-voto di 7,7. All’esordio con la nazionale croata, conta ben 6 precedenti con l’Italia, il cui bilancio è – finora – di 3 vittorie, 2 pareggi ed 1 sconfitta. (A cura di Football Data).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy