Euro Under 21, Italia ko contro il “tabù” Spagna

Euro Under 21, Italia ko contro il “tabù” Spagna

Nella semifinale dell’Europeo in Polonia, gli azzurrini sono stati sconfitti per 3-1. Dal 13′ della ripresa il team di Di Biagio ha giocato in 10 per l’espulsione di Gagliardini

Commenta per primo!

L’Italia crolla dinanzi al muro iberico. Esattamente come quattro anni fa – ma quella volta capitò in finale -, la Nazionale azzurra Under 21 non è riuscita a superare la Spagna. Questa sera a Cracovia, infatti, il team di Luigi Di Biagio si è dovuta arrendere, complice anche l’espulsione di Gagliardini al 13′ della ripresa che ha complicato non poco il cammino degli azzurrini, sconfitti per 3-1.

Squalificati Conti e Berardi, sostituiti da Calabria e Petagna, recuperato Caldara,  l’Italia si schiera col 4-3-3 con l’obiettivo di andare a colpire gli

KRAKOW, POLAND - JUNE 27: Saul Niguez of Spain celebrates scoring the opening goal during the UEFA European Under-21 Championship Semi Final match between Spain and Italy at Krakow Stadium on June 27, 2017 in Krakow, Poland.  (Photo by Adam Nurkiewicz/Getty Images)
KRAKOW, POLAND – JUNE 27: Saul Niguez of Spain celebrates scoring the opening goal during the UEFA European Under-21 Championship Semi Final match between Spain and Italy at Krakow Stadium on June 27, 2017 in Krakow, Poland. (Photo by Adam Nurkiewicz/Getty Images)

avversari nei punti deboli. Nel primo tempo l’Italia impensierisce la difesa iberica prima con Chiesa, poi con Pellegrini e Bernardeschi. La Spagna si vede tutta tra il 10’, quando colpisce una traversa, e il 19’ quando impegna Donnarumma con un destro a girare di Deulofeu. Nella ripresa, dopo soli 8 minuti la formazione iberica passa in vantaggio: ottimo inserimento di Dani Ceballos che finta il tiro per Saul libero di spedire in rete un gran sinistro. Colpita a freddo, l’Italia rimane ulteriormente tramortita al 13′ quando l’arbitro Celades estrae per la seconda volta il cartellino giallo in direzione di Gagliardini. Di Biagio corre ai ripari e manda in campo Locatelli al posto di Chiesa. Un minuto dopo, al 17’, Bernardeschi riapre la partita: grande giocata dell’attaccante della Fiorentina che porta a spasso Jonny e realizza di sinistro l’1-1. L’esultanza azzurra dura poco: al 19’ infatti, è ancora Saul protagonista con un tiro forte e teso da lontano che, complice Donnarumma, porta di nuovo in vantaggio la sua squadra. Dieci minuti dopo lo stesso Saul realizza la tripletta, sfruttando un assist di Asensio.

Un buon primo tempo – sottolinea Di Biagio a fine gara – nella ripresa loro hanno preso il sopravvento, ed è chiaro che l’espulsione ha influito. Con un uomo in più tutto è stato più semplice per la Spagna. I ragazzi sono stati fantastici. Rimpianti? Zero. Abbiamo centrato il nostro obiettivo che era quello di rilanciare il calcio italiano, è mancata solo la ciliegina sulla torta”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy