Italia: con Spagna e Germania grandi test. Udine città azzurra

Italia: con Spagna e Germania grandi test. Udine città azzurra

L’Italia si presenta contro Spagna e Germania nel migliore dei modi per due test decisivi in vista degli Europei. Udine intanto si tinge d’azzurro

Commenta per primo!

Dopo la lunga pausa invernale, la Nazionale Italiana torna in campo in vista dell’Europeo 2016: per l’occasione il CT Antonio Conte ha fissato due test di fascino contro due delle favorite alla vittoria finale nel Torneo Continentale, Spagna e Germania. Si comincia giovedì 24 marzo allo ‘Stadio Friuli’ di Udine, già tutto esaurito, contro i Campioni d’Europa in carica, contro i quali non vinciamo dall’estate 2011 e, subito dopo Pasqua, si prosegue allo stadio ‘Allianz Arena’ di Monaco di Baviera contro i campioni del Mondo in carica, rispettivamente terza e quarta forza al mondo secondo l’ultimo ranking FIFA.

Saranno due sfide che potranno dare ulteriori risposte allo staff azzurro in vista dei prossimi impegni: il 22 maggio è al momento in programma l’inizio del ritiro pre Europeo, il 29 maggio e il 6 giugno sono state definite le ultime amichevoli con Scozia (a Malta) e Finlandia (sede da definire) e l’8 giugno inizierà la spedizione europea a Montpellier, sede del ritiro in Francia. A UEFA EURO 2016, l’Italia, inserita nel Girone E, affronterà il Belgio (13 giugno a Lione), la Svezia (17 a Tolosa) e l’Irlanda (22 a Lilla).

UDINE CITTA’ AZZURRA – Gli Azzurri, che si raduneranno domenica sera a Coverciano (i convocati saranno ufficializzati sabato sera dalla FIGC), si trasferiranno a Udine direttamente nella serata di mercoledì 23 marzo, quando è prevista una conferenza stampa allo stadio alla quale parteciperanno il CT Antonio Conte e un calciatore; il loro arrivo sarà però preceduto da un intenso programma di iniziative promozionali previste all’interno del programma ‘Udine Città Azzurra’, realizzato da FIGC e Comune di Udine, che ha l’obiettivo di coinvolgere i tifosi della Nazionale, affermare i valori positivi dello sport e promuovere l’attività calcistica di base.
Tra le attività previste l’esposizione delle 4 Coppe del Mondo vinte dagli Azzurri a Palazzo D’Aronco, alcuni incontri tecnici dedicati agli allenatori friulani e seminari formativi, un omaggio a Enzo Bearzot promosso in collaborazione con il Comitato Regionale Friuli Venezia Giulia della LND, la cerimonia di premiazione della quinta edizione del “Premio Nazionale Letteratura del Calcio” intitolato ad Antonio Ghirelli, un’iniziativa promossa da FIGC e Fondazione Museo del Calcio finalizzata alla celebrazione della cultura e dei valori del calcio; infine, prima della gara, è previsto il lancio dei Paracadutisti della Brigata Folgore dell’Esercito Italiano che scenderanno nello stadio con le bandiere delle due Nazionali e il pallone con cui si darà il calcio d’inizio al match, preceduto inoltre dagli inni suonati dalla Fanfara della Brigata Alpini Julia (il dettaglio delle iniziative nelle pagine seguenti).

STADIO SOLD OUT – Lo Stadio ‘Friuli’ per l’occasione sarà completamente sold out: sono già esauriti i 22.548 biglietti disponibili, dato che sarà completato nei prossimi giorni con il dettaglio del Settore Ospiti gestito dalla Federazione Spagnola, fermo restando che la FIGC ha dovuto bloccare una serie di posti per gli allestimenti televisivi della doppia produzione (RAI per l’Italia sul lato di ripresa classico e MEDIASET per la Spagna sul fronte opposto).

MADE IN ITALY ON THE FIELD – A Monaco di Baviera si svolgerà inoltre il terzo evento del progetto ‘Made in Italy on the pitch’ promosso da FIGC, MISE (Ministero Sviluppo Economico) e Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, attraverso il quale le eccellenze italiane scendono in campo al fianco degli Azzurri per una serie di attività di promozione.
L’iniziativa ha l’obiettivo di valorizzare le imprese italiane, favorire l’interscambio economico, valorizzare l’immagine dell’Italia nel mondo, ampliare il numero di imprese che operano sul mercato globale, sostenere l’attrazione degli investimenti esteri in Italia. Dallo scorso ottobre 2015, il progetto ha fatto tappa a Baku e Bruxelles in occasione di Azerbaigian-Italia e Belgio-Italia. Ulteriori dettagli sull’iniziativa saranno comunicati nei prossimi giorni. (FIGC)

Per consultare la cartella stampa clicca qui

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy