Italia U19: Meret e Coppolaro protagonisti con la Macedonia

Italia U19: Meret e Coppolaro protagonisti con la Macedonia

Commenta per primo!

L’Italia Under 19 vince contro la Macedonia con tre gol di Vido, dopo aver concluso il primo tempo in svantaggio. Una partita che e’ stata una battaglia, combattuta su un campo ridotto ad un acquitrino, dopo giorni di pioggia battente. Alex Meret e Mauro Coppolaro sono scesi in campo con la maglia titolare.

Non si e’ visto bel gioco ma tanto agonismo: un match combattuto con i nervi, che i ragazzi di Vanoli hanno saputo riprendere con grande carattere. Vido su tutti, sostenuto dal suo compagno nel Milan, Locatelli, in posizione di regista arretrato, che ha ispirato le sue ultime due realizzazioni. Ma e’ la squadra che ha fatto quadrato ed ha portato a casa il risultato. Inizio arrembante della Macedonia e gli azzurrini tengono bene il campo, tanto che al 10′ Vido si procura su azione personale, un rigore per atterramento in area; e’ lo stesso attaccante del Milan a realizzare sulla sinistra di Celeski. La reazione macedone non si fa aspettare e al 16′ la rete del pareggio e’ piuttosto fortuita: un calcio da fermo che Alomerovic taglia molto, con la palla che schizza sull’acqua e si infila sulla destra di Meret. La Macedonia prende coraggio e al 33′ Selmani entra dal vertice destro dell’area italiana; Dimarco lo ferma fallosamente: rigore. Il difensore Jevtoski segna il vantaggio macedone. Nella seconda frazione, l’Italia entra determinata; aggredisce l’area macedone senza concedere respiro. Le belle giocate non sono possibili e gli azzurrini devono mettere in mostra tutto il loro carattere. Fino ad arrivare al 69′, quando Locatelli, con un calcio da fermo, imbecca Soleri subentrato a Bifulco; la palla spizzata raggiunge Vido che non perdona da breve distanza. Tre minuti dopo, al 72′, sempre Locatelli, mette al centro una palla che dopo una serie di rimpalli, raggiunge Vido che realizza il gol del vantaggio definitivo. La battaglia continua e sempre Vido all’85’, ruba palla al portiere e manca di poco la quarta realizzazione. Il match va verso la fine, con tanto di ammonizioni ed espulsioni: Soleri viene mandato negli spogliatoi e poco dopo lo seguono Sadiki e Lazarevickj. Ma la partita finisce, 4 i minuti di recupero, con la vittoria degli azzurrini.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy