Mondiali 2018, la Russia taglia le spese

Mondiali 2018, la Russia taglia le spese

Il governo russo spera di risparmiare tagliando le spese legate all’import per i Mondiali di calcio che ospiterà nel 2018. Nonostante la recente ripresa, il rublo ha perso circa un terzo del suo valore sul dollaro dall’inizio dello scorso anno, rendendo le importazioni di materiali per gli stadi significativamente più costose del previsto. L’esecutivo ha deciso così di modificare i contratti per le forniture statali relative a cinque nuovi stadi, prevedendo che i materiali importati siano sostituiti da materiali russi equivalenti, ove possibile, e semplificando la progettazione, specialmente per le coperture degli stadi. I contratti in questione hanno un valore di circa 190 milioni di euro su un budget complessivo di circa 12,1 miliardi di dollari.

(Ansa)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy