Per la giustizia sportiva mai nessun deferimento per Colantuono

Per la giustizia sportiva mai nessun deferimento per Colantuono

Commenta per primo!

Se la giustizia ordinaria tiene col fiato sospeso Stefano Colantuono,  quella sportiva presieduta dal procuratore Palazzi ha comunicato ad agosto la chiusura dell’indagine senza disporre però un deferimento, mentre Cristiano Doni è stato punito prima con uno stop di tre anni e sei mesi e poi squalificato per altri due anni. E’ finito anche nel fascicolo riguardante il match Crotone-Atalanta, ma la chiusura indagini disposta dalla Procura Figc a luglio, non ha portato a nuovi deferimenti, nemmeno dell’allora tecnico degli orobici, l’attuale tecnico dell’Udinese per l’appunto.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy