Roma, Rosella Sensi: ” Lasciate in pace me e la mia famiglia”

Roma, Rosella Sensi: ” Lasciate in pace me e la mia famiglia”

Commenta per primo!

L’ex presidente della Roma, Rosella Sensi intervenuta a RadioRadio ha risposto a chi attribuisce alla sua famiglia la causa delle perdite economiche accumulate dalla società giallorossa, polemiche nate dopo la nota del club circa le sanzioni del fair-play finanziario: «Non posso sentire che vengano attribuiti alla famiglia Sensi i debiti finanziari della Roma. Abbiamo condiviso insieme ad Unicredit la gestione e a tal proposito posso ricordare che i bilanci sono pubblici. Mi son presa tutte le responsabilità di questo mondo, ma non quelle che non ci competono. Lasciateci in pace, facciamo parte della storia della Roma.Non chiamatemi in causa e non fatelo nemmeno con la mia famiglia: chiedo al presidente della Roma, Pallotta, di farmi sognare e vincere. Da tifosa della Roma sto vivendo con dispiacere questi risultati, ma spero ancora che si possa finire al secondo posto. Spero che la prossima stagione si cambi un po’, con giocatori con maggiori stimoli. Totti? Spero deciderà lui quando smettere».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy