Le trattative secondo la Gazzetta

Le trattative secondo la Gazzetta

Il Cagliari insiste per Isla. Atalanta: sale Maxso. Genoa: vicini Rossettini

Commenta per primo!

Le trattative di mercato analizzate dalla Gazzetta dello Sport.

Il Crotone mette a segno il doppio colpo Gnahoré-Mesbah. Il centrocampista ha effettuato le visite mediche in mattinata e arriva in Calabria in prestito con diritto di riscatto e controriscatto in favore del Napoli, il terzino arriva dalla Sampdoria. Il prossimo colpo dovrebbe essere l’attaccante Selke (Lipsia), mentre c’è stata una frenata per il centrocampista Tahar della Steua Bucarest. I rossoblù sperano ancora di accogliere Ricci (Roma) in prestito, ma i giallorossi per ora lo trattengono.

ALTRI AFFARI Il Cagliari oggi rivede l’entourage di Isla e prova a convincere lo juventino (su cui c’è anche il Bayer Leverkusen), l’alternativa è Calabria (Milan) in prestito. A ore ci sarà un incontro anche con l’agente dello svincolato Muntari, pronto a dire sì ai sardi (ma c’è il nodo ingaggio). Per l’attacco Borriello è nettamente favorito su Adebayor, ma sul primo c’è pure l’Atalanta che prosegue il corteggiamento per Quaison (Palermo) e per il difensore Maxso (Nordsjaelland); i nerazzurri seguono anche El Kaddouri e Dezi del Napoli. Il Chievo chiude per Ammarì (Latina) e pensa a Gilberto (Fiorentina) per la fascia. Il Bologna, oltre a Gnoukouri (Inter), per il dopo Diawara punta forte sul brasiliano Walace (Gremio), in ballo anche Viviani (Verona)e Dzemaili che non si è liberato dal Galatasaray. Il Sassuolo sonda Matri (Milan) e presto chiuderà per Lirola (Juve). Il Palermo tratta Pinilla, in mezzo idea Bianco (Carpi) e duello col Bologna per Petkovic (Trapani). Polidori dal Rimini passa al Pescara (triennale per la punta che ndrà in prestito all’Arezzo: davanti si spinge pure per Simeone jr del River Plate); in difesa si tratta a oltranza per Gyomber (Roma) e Stendardo (Atalanta), a centrocampo sondaggio per il cileno Pizarro ma l’affare non sembra decollare. Infine ad Empoli prolungano Pelagotti (2019) e Fantacci (2020).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy