Astori, il fratello Marco ha nominato un perito per l’autopsia

Astori, il fratello Marco ha nominato un perito per l’autopsia

L’avvocato Nuzzolese: “Vogliamo aiutare la famiglia a capire cosa è successo”. A Udine è rimasto anche uno zio del capitano viola. Giovedì i funerali a Firenze

di Redazione

Uno dei due fratelli maggiori di Davide Astori, Marco, ha nominato un proprio consulente per assistere all’autopsia. “Il senso della nostra presenza è avere un interlocutore che aiutasse la famiglia a capire cosa sta succedendo, a capire cosa è successo per elaborare il lutto“, ha spiegato l’avvocato Virio Nuzzolese presente al conferimento dell’incarico per conto del legale della famiglia Astori, l’avvocato Francesco Zonca di Bergamo. “L’auspicio della famiglia è che venga archiviata l’inchiesta il prima possibile per una tragica fatalità, imprevedibile, inevitabile e ineluttabile“, ha rimarcato. A Udine sono rimasti ancora il fratello Marco e uno zio del calciatore, per sbrigare le pratiche per il trasferimento della salma che domani arriverà a Coverciano, dove sarà allestita la camera ardente, prima dei funerali, giovedì alle 10 nella Basilica di Santa Croce a Firenze. Il resto della famiglia è ripartito invece ieri per tornare a casa.

Questa mattina intorno alle 10.15 i due esperti incaricati dalla Procura di Udine per effettuare gli esami autoptici sul corpo di Astori – il direttore del Centro di patologia vascolare dell’Università di Padova Gaetano Thiene e all’anatomopatologo Carlo Moreschi – sono giunti in Procura e si sono diretti nella sezione di Polizia giudiziaria dei carabinieri dove hanno ricevuto l’incarico.

(fonte: ansa.it)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy