Astori, una folla di amici e colleghi in fila alla camera ardente

Astori, una folla di amici e colleghi in fila alla camera ardente

Centinaia di persone si sono presentate nel pomeriggio a Coverciano per salutare il capitano viola. Tra i primi ad arrivare Collina, Costacurta e Uva

di Redazione

File di tifosi e di gente comune, uomini e donne, sciarpe viola al collo o fiori in mano: è stata aperta alle 16.30 la camera ardente a Coverciano di Davide Astori, capitano della Fiorentina e difensore azzurro, morto nella sua camera d’albergo a Udine nella notte tra sabato e domenica. Dentro il centro tecnico della Federcalcio erano entrati nel primo pomeriggio la compagna, Francesca Fioretti, i genitori e i fratelli di Astori. Le file dietro le transenne allestite al centro tecnico erano cominciate dall’ora di pranzo, e all’apertura della camera ardente e’ cominciato l’omaggio silenzioso e commosso. Ai piedi del feretro collocato nella palestra del centro tecnico sono poggiate le maglie di Astori della Fiorentina e della nazionale, le corone della società viola, della Federcalcio e di numerosi club di serie A. Tra i primi dirigenti a rendere omaggio Pierluigi Collina, designatore arbitrale Fifa, Alessandro Costacurta e e Michele Uva, rispettivamente vicecommissario e dg della Federcalcio.

(fonte: ansa.it, foto: ViolaNews.com – GazzaNet)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy