Atalanta, Reja: sarà una stagione dura per tutti

Atalanta, Reja: sarà una stagione dura per tutti

“Il calendario della Coppa Italia prevederebbe un Udinese – Atalanta, ma noi ci dobbiamo arrivare lì e non sarà facile come dura per tutti sarà il prossimo campionato, noi ce la metteremo tutta”: è quanto ha detto Edi Reja, allenatore dell’Atalanta, ricevendo a Rovetta, la scorsa domenica, nel ritiro della squadra bergamasca, Daniele Damele e Giordano Terlicher rispettivamente di Aido e Vallimpiadi. Reja ha, quindi, condiviso le parole di Damele: “hai ragione quando dici che il miglior acquisto dei friulani quest’anno è Di Natale perché è un fenomeno reale da temere sempre, poi ci sono Zapata e altri, ma c’è anche il nuovo stadio, un sicuro valore aggiunto”.

Il cordiale incontro ha visto la consegna da parte di Damele e Terlicher a Reja di alcuni “gustosi” omaggi molto graditi, gubane e strucchi “giusto per non soffrire troppo la nostalgia di casa”: hanno detto al mister di Lucinico presenti il vice di Reja, Alberto Bollini (già al Lecce) e il giocatore Maxi Moralez.

È stato, infine, posto in luce che AIDO, l’associazione italiana per la donazione di organi, tessuti e cellule, nacque proprio a Bergamo grazie a un friulano, Giorgio Brumat di Valvasone, ed è stato consegnato a Reja il riconoscimento di “testimonial etico dello sport” di Friul Tomorrow, Aido, Euretica e Vallimpiadi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy