Atalanta, Reja: tifosi? Non mi inchino a nessuno

Atalanta, Reja: tifosi? Non mi inchino a nessuno

“Io generalmente non mi inchino a nessuno. Ho 70 anni ed esperienza sufficiente per poter valutare le mie azioni. Chi mi conosce bene da anni sa che sono corretto nell’atteggiamento verso le tifoserie e non mi sono mai fatto coinvolgere in certe situazioni”. Al termine della conferenza stampa pre-Empoli, Edy Reja risponde così al pm Carmen Pugliese che, giusto prima della sentenza contro gli ultrà atalantini, gli aveva rimproverato un atteggiamento passivo durante il “confronto” con i tifosi di due settimane fa. “Tirarmi in ballo è fuori luogo, anche perché sono a Bergamo solo da un mese e mezzo, quindi non conosco ancora le dinamiche”, aggiunge il tecnico. Meglio concentrarsi sulla sfida con i toscani: “E’ decisiva, c’è poco da fare: possiamo toglierci dai guai o finirci dentro di nuovo. Gli ultimi risultati ci hanno dato fiducia, anche se dobbiamo migliorare ancora nella gestione del finale di partita”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy