Atalanta: Stendardo, lettera aperta per il tifoso suicida

Atalanta: Stendardo, lettera aperta per il tifoso suicida

L’atalantino Guglielmo Stendardo scrive una lettera a Giorgio, tifoso nerazzurro che si è tolto la vita alcune settimane fa. Già domenica sera la curva nord aveva dedicato all’uomo un’enorme coreografia. “La spontanea rinuncia alla propria esistenza è quasi sempre legata alla forte speranza di ritrovare una vita migliore – è l’inizio della lettera, pubblicata dal Corriere dello Sport e ripresa dalla pagina Facebook degli ultras orobici – dove finalmente la giustizia come l’amore non potranno mai essere contaminate dall’uso improprio di contorte menti, indifferenti verso tutti quei valori umani che distinguono l’uomo dalle belve e, ancora peggio, incuranti dell’altrui grave disagio”. Il riferimento, probabilmente, è alle cause che potrebbero aver spinto il tifoso all’estremo gesto. Stendardo prosegue scrivendo che “tutti i calciatori dell’Atalanta, unitamente ai suoi affettuosissimi tifosi, hanno voluto dedicare questa vittoria all’amico Giorgio a testimonianza dell’affetto che tutti noi gli riserviamo. Non siamo dispiaciuti perché tu, in solitudine, hai deciso di andare via da questo mondo, ma siamo innanzitutto arrabbiati per non averlo saputo impedire”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy