Cagliari: Ultras irrompono nel ritiro

Cagliari: Ultras irrompono nel ritiro

Le prime testimonianze dell’irruzione di ieri sera degli ultrà del Cagliari nel ritiro della squadra rossoblu, parlano di una discussione con toni molto accesi e di minacciosi inviti a onorare la maglia in riferimento alla situazione in classifica e all’imminente incontro, molto sentito dalla tifoseria, con il Napoli. Giocatori e staff del Cagliari sono rimasti molto spaventati. Sul posto sono intervenuti i carabinieri dopo le chiamate da parte dei giornalisti che chiedevano notizie. Ma quando i militari sono arrivati ad Assemini l’assedio era già terminato e la situazione era tornata alla normalità.

“La Digos ha già avviato tutti gli accertamenti per verificare se siano effettivamente accaduti episodi di violenza o minacce. Domani sentirà giocatori e dirigenti. Se saranno confermate queste ipotesi gli ultrà saranno denunciati e per loro scatteranno Daspo della durata di 8 anni”. Lo ha detto all’Ansa il Questore Filippo Dispenza, commentando quanto accaduto ieri sera nella sede del ritiro del Cagliari Calcio. Una trentina di tifosi è riuscita a entrare e dopo aver discusso pesantemente con giocatori e dirigenti della società, avrebbe allontanato questi ultimi rimanendo con i calciatori per “convincerli” a giocare meglio.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy