Chiusura curva Stadium, scatta la rivolta

Chiusura curva Stadium, scatta la rivolta

La decisione di chiudere la curva sud dello Juventus Stadium per la bomba carta che ha ferito una decina di tifosi del Torino, nel derby di domenica, è “il solito  modo italiano di fare pagare a tutti la colpa di pochi”. Lo scrivono sul web i tifosi bianconeri, che invitano la società a presentare ricorso. E, nei vari blog, ricordano il precedente del Napoli, sanzionato con una ammenda di 50 mila euro, senza chiusura della curva, per i petardi che nel novembre 2013 ferirono allo Stadium quattro persone. Juventus Tifosi“La responsabilità oggettiva è inutile – scrive un tifoso che si fa chiamare Avvocato – punisce chi non c’entra. Cominciamo a perseguire chi si macchia di queste azioni”. Un altro tifoso, nickname ‘Tatanka32’, parla di una “sanzione totalmente sproporzionata”. Ancora più esplicito ‘Pat Bateman’: “Una porcata”. “Non c’è nessuna certezza che la bomba carta sia stata lanciata dai tifosi della Juve – sostiene ancora Robert Langdon -. Senza prove certe è una decisione incredibile”. (Ansa)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy