Domani verrà “disegnata” la serie A 2017-2018: ecco il regolamento

Domani verrà “disegnata” la serie A 2017-2018: ecco il regolamento

Alle 19 si terrà l’atteso sorteggio: l’Udinese non potrà incrociare alla prima giornata Juventus e Roma, affrontate al debutto nelle ultime due stagioni

di Castellini Barbara, @barchettazzurra

Oggi è stata la “Principessa” Gsa Udine a conoscere il calendario della stagione 2017-2018 (leggi qui), domani toccherà alla “Regina” Udinese individuare l’ordine degli avversari per il prossimo campionato. Come anticipato nei giorni scorsi, il team di Gigi Delneri non potrà affrontare all’esordio Juventus e Roma, già incrociate alla prima giornata nelle ultime due stagioni. Capiterà un’altra big? O una squadra che parte con gli stessi obiettivi dei friulani come la Sampdoria? Sarà una neo-promossa come l’Hellas a tenere battesimo la nuova annata? O una squadra ancora in pieno rodaggio come la Fiorentina? Per saperlo dovremo attendere le 19 di domani, orario previsto per il sorteggio.

DIRETTA. Sarà possibile seguire l’intera cerimonia in diretta sulle piattaforme a pagamento Sky Sport 1 HD, Sky Supercalcio HD e Sky Sport Mix HD (diretta dalle 18.45), ma anche in chiaro su TV8 (tasto 8 del telecomando) e online attraverso il canale YouTube ufficiale della Lega Serie A.

CRITERI. Proprio la Lega oggi ha indicato i criteri e i vincoli che saranno rispettati nella compilazione del calendario della Serie A Tim 2017-2018:

1. Nella costruzione delle sequenze di incontri in casa e in trasferta si tiene conto dei seguenti criteri:

a) nelle ultime quattro giornate le gare in casa sono perfettamente alternate a quelle in trasferta;
b) non vi possono essere più di due coppie di incontri consecutivi in casa e/o in trasferta per girone;
c) nel caso in cui vi siano due coppie di incontri consecutivi in casa e/o in trasferta, una coppia di incontri deve necessariamente essere in casa e l’altra in trasferta;
d) è prevista alternanza assoluta degli incontri in casa ed in trasferta per le seguenti coppie di società:

BOLOGNA – SPAL
CHIEVOVERONA – HELLAS VERONA
GENOA – SAMPDORIA
INTER – MILAN
JUVENTUS – TORINO
LAZIO – ROMA

e) in tutti i casi in cui ciò è stato possibile, si è tenuto conto delle situazioni di indisponibilità del campo e/o di concomitanza con altri eventi cittadini di speciale rilevanza (vedi scheda allegata: “segnalazioni delle Società o dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive del Ministero dell’Interno”);
f) nelle città che presentano due Società che condividono lo stesso stadio (Genova, Milano, Roma e Verona), l’ordine di esordio in casa è invertito rispetto al Campionato 2016/2017;
g) le Società che, nel Campionato di Serie A TIM 2016/2017, hanno disputato fuori casa l’ultima gara giocano in casa l’ultima partita.

2. Nella costruzione degli abbinamenti delle società al fine di determinare i singoli incontri si sono seguiti i seguenti criteri:

a) nei turni infrasettimanali non sono possibili incontri tra le Società Inter, Juventus, Milan, Napoli e Roma, né i derby cittadini di Genova, Milano, Roma, Torino e Verona;
b) i derby cittadini di Genova, Milano, Roma, Torino e Verona non sono possibili né alla prima né all’ultima giornata e si effettuano in giornate diverse fra loro;
c) salvo quanto indicato al punto b) che precede, tutte le Società possono incontrarsi anche alla prima o all’ultima giornata;
d) non vi può essere alcun incontro ripetuto (stessa partita alla stessa giornata, con lo stesso ordine casa/trasferta) rispetto al Calendario 2016/2017;
e) nella prima giornata non possono incontrarsi tra loro, indipendentemente dall’ordine casa/trasferta, Società che si sono già incontrate nella prima giornata dei Campionati 2015/2016 o 2016/2017;
f) nell’ultima giornata non possono incontrarsi tra loro, indipendentemente dall’ordine casa/trasferta, società che si sono già incontrate nell’ultima giornata dei Campionati  2015/2016 o 2016/2017;
g) le Società partecipanti alla UEFA Champions League (Juventus, Napoli e Roma) non incontrano le Società partecipanti alla UEFA Europa League (Atalanta, Lazio e Milan) nelle giornate poste tra un turno di UEFA Europa League e un turno successivo di UEFA Champions League (6ª, 9ª, 12ª e 16ª giornata);
h) le Società partecipanti ai turni preliminari e/o ai Play-Off della UEFA Champions League (Napoli) e della UEFA Europa League (Milan) non si incontrano tra loro nella 1ª giornata.

Segnalazioni delle Società o dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive del Ministero dell’Interno:

ATALANTA: fuori casa il 15 ottobre 2017 per concomitanza con altro evento cittadino (riunione Ministri dell’Agricoltura G7).
BOLOGNA: fuori casa il 1 ottobre 2017 per concomitanza con altro evento cittadino (Visita Santo Padre).
CAGLIARI: fuori casa il 20 e 27 agosto 2017 per indisponibilità dello stadio (lavori di adeguamento).
FIORENTINA: fuori casa il 19 novembre 2017 per concomitanza con altro evento cittadino (Incontro nazionale Italiana di Rugby); fuori casa il 26 novembre 2017 per concomitanza con altro evento cittadino (Firenze Marathon).
JUVENTUS: fuori casa il 1 ottobre 2017 per concomitanza con altro evento cittadino (riunione Ministri del Lavoro G7).
NAPOLI: fuori casa il 4 febbraio 2018 per concomitanza con altro evento cittadino (Oltremare Half Marathon).
SPAL: fuori casa il 20 agosto 2017 per indisponibilità dello stadio (lavori di adeguamento).
TORINO: fuori casa il 10 settembre 2017 per concomitanza con altro evento cittadino (The Color Run e convention internazionale).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy