Felipe: “Udinese nel cuore, ma ora penso solo alla Spal”

Felipe: “Udinese nel cuore, ma ora penso solo alla Spal”

In ritiro a Tarvisio con la formazione emiliana, il difensore brasiliano ha parlato del presente e del futuro, senza trascurare il passato

Il legame tra Felipe Dalbello e il Friuli non si spezza. Chiusa la lunga parentesi all’Udinese da alcuni giorni il difensore brasiliano è di nuovo nella “sua” terra. In questi giorni, infatti, sta effettuando la preparazione a Tarvisio, sede scelta dalla Spal per il ritiro estivo. Il primo, dopo 49 anni, che accompagnerà i ragazzi di mister Leonardo Semplici al ritorno in serie A.

Felipe, quali sono le sue prime sensazioni?

Ci sono la massima disponibilità e voglia, che è la principale cosa per affrontare una nuova stagione che si preannuncia molto impegnativa.

Qual è sarà l’atteggiamento giusto per affrontare la serie A?

Il fatto che abbiano vinto lo scorso campionato dimostra che sono un gruppo e in serie A essere un gruppo è già un ottimo passo per raggiungere gli obiettivi.

Quali, invece, gli errori da non commettere?

Mai abbattersi. La Spal è reduce da due promozioni consecutive, quest’anno si spera di fare meglio, quindi cercare di raggiungere l’obiettivo salvezza al più presto. Ma anche se ciò fosse più complicato del previsto, sarà necessario mantenere la calma, la serenità. Prendiamo come esempio il Crotone dell’anno scorso, che ha lottato fino all’ultimo minuto.

Tra i nuovi compagni c’è qualcuno che l’ha sorpresa maggiormente?

Ci sono tanti che mi hanno sorpreso. Principalmente come uomini. Sono ragazzi per bene, che lavorano sodo. Il fatto di ascoltare le indicazioni da parte di tutti è molto positivo.

Quali sono gli obiettivi che vi siete posti?

L’obiettivo è di rifare la squadra dell’anno scorso, intesa come gruppo. Avere gli stimoli che hanno contraddistinto questa squadra. Dobbiamo lavorare tanto e mantenere i piedi per terra, perchè la serie A non sarà facile.

Infine, c’è ancora qualche “alone” in merito al suo addio all’Udinese?

Fino a che non avevo iniziato la preparazione con la Spal ci pensavo… Ma adesso che sono qui penso al futuro, al bene di questa società. L’Udinese è il passato, rimarrà nel mio cuore, ma ora penso solo al bene della Spal. Cercherò di dare il massimo come ho fatto con l’Udinese.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy