I proventi tv delle 20 di A: All’Udinese 36 mln

I proventi tv delle 20 di A: All’Udinese 36 mln

Commenta per primo!

Indagine della Gazzetta dello Sport sui proventi tv per le squadre di A nel prossimo triennio.  hsGetImageAnno 1960: società dei consumi, Italia nel boom economico, una famiglia su cinque con il televisore in casa. La Lega firma il suo primo contratto con la Rai per la trasmissione in differita di un tempo di una partita di campionato: 60 milioni di lire (800mila euro con la rivalutazione monetaria). Anno 2015: società dell’intrattenimento, Italia in crisi, sei milioni e mezzo di abbonati alla pay tv. La Lega festeggia l’ennesimo record raccogliendo complessivamente 1,2 miliardi dalla cessione dei diritti televisivi per il ciclo 2015-18, il 20% in più del triennio precedente. (…) Per la verità, i 958 sono una stima, non solo perché restano da vendere gli ultimi diritti per un ammontare di circa 5 milioni ma anche per il fatto che il montepremi per le retrocesse potrebbe variare.   INCOGNITE Prendiamo per buoni, per i nostri calcoli, i 958 milioni. Come verranno ripartiti tra le 20 società? Questa è la domanda delle domande che assillerà le assemblee di Lega di un autunno che si annuncia caldissimo. Da quando i diritti sono tornati collettivi, i club hanno litigato un giorno sì e l’altro pure sui criteri di ripartizione. Avevano faticosamente trovato la quadra per il 2012-15. Adesso bisogna rimettersi attorno a un tavolo e ridefinire le proporzioni. In base alla Melandri, il 40% va diviso in parti uguali, il 30% secondo i risultati sportivi e l’altro 30% in base ai bacini d’utenza. È sulla definizione di questi ultimi due criteri, tifo in primis, che si finirà per litigare anche stavolta, con la solita spaccatura tra grandi e medio-piccole.   Per l’Udinese sarebbero 36 i milioni da incassare, quattro in più di Atalanta e Chievo, cinque più del Toro, ma anche tre in meno del Palermo, quattro meno del Genoa, sei meno della Samp.  

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy