L’Atalanta ora è proprietaria dello stadio Atleti Azzurri d’Italia

L’Atalanta ora è proprietaria dello stadio Atleti Azzurri d’Italia

Questa mattina è stato sottoscritto l’accordo: entro sei mesi la società nerazzurra dovrà presentare il piano attuativo per la riqualificazione dell’impianto

Commenta per primo!

E’ stato sottoscritto questa mattina alle ore 9 nello studio del notaio Farhat il contratto che sancisce il passaggio di proprietà dello stadio Atleti Azzurri d’Italia dal Comune di Bergamo ad Atalanta Bergamasca Calcio. Atalanta, come si legge sul sito ufficiale del club, si era aggiudicata lo scorso 10 maggio il bando che l’amministrazione comunale di Bergamo aveva pubblicato a inizio anno per la vendita della struttura sportiva più importante della città. Con la sottoscrizione del contratto stamattina si compie quindi un passaggio destinato a fare scuola nel panorama nazionale. Entro sei mesi è prevista ora la presentazione del piano attuativo per la riqualificazione dell’impianto nerazzurro. Oltre al rifacimento ex novo delle due curve, a carico dell’acquirente c’è anche la sistemazione urbana di pertinenze non sdemanializzate quali il piazzale Goisis (lato ovest) e la viabilità viale Giulio Cesare (a est) più la compartecipazione alla ciclopedonale per la Valle Brembana. Sono inoltre previsti 2 mila metri quadrati in più per funzioni commerciali-terziarie e altrettanti per aree di servizio interne.

Lo stadio di Bergamo è da sempre la casa dell’Atalanta e dei tifosi atalantini – dichiara il Presidente dell’Atalanta B.C. Antonio PercassiÈ una grande soddisfazione esserne diventati finalmente anche i proprietari. Si tratta di un passo fondamentale per il presente ed il futuro del nostro club. Oggi Bergamo fa la storia, ogni bergamasco dev’esserne orgoglioso. Abbiamo fatto un grande investimento con l’obiettivo di rendere lo stadio più moderno ed accogliente per i nostri tifosi”. “Impegno rispettato – commenta il sindaco di Bergamo Giorgio Gori con la firma di oggi si concretizza – nei tempi che ci eravamo prefissi – un passaggio decisivo per dare alla città uno stadio completamente rinnovato. La scelta dell’amministrazione, che per prima in Italia ha optato per la vendita dell’impianto, ha trovato riscontro nel coraggioso investimento dell’Atalanta, che in concomitanza con una stagione straordinaria ha voluto regalare ai suoi tifosi la possibilità di veder realizzato un sogno. E’ stato un percorso decisamente complesso, del quale desidero in particolare ringraziare l’assessore Valesini e gli uffici comunali coinvolti, oltre ovviamente alla famiglia Percassi. Ora, insieme all’Atalanta, possiamo finalmente dedicarci al progetto e poi al cantiere. Il nuovo stadio, che con convinzione abbiamo voluto mantenere in città, sarà anche l’occasione per migliorare e rilanciare un’intera parte della nostra città.”

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy