Lazio, Inzaghi: certe critiche sono prevenute

Lazio, Inzaghi: certe critiche sono prevenute

Alla vigilia della trasferta con l’Udinese, il tecnico biancoceleste si trova ancora a dover fare i conti con le tante assenze, soprattutto quella di Biglia

Commenta per primo!

“Dopo la vittoria con l’Empoli mi sarei aspettato qualche elogio in più, ma capisco che il secondo tempo non è stato fatto bene. Di fronte non c’era il Real Madrid ma l’Empoli è una buona squadra, a volte bisognerebbe riflettere di più tutti quanti. Ma io sono qui, starà a me capire le critiche che mi aiutano a crescere e quelle che sono prevenute”. È lo sfogo di Simone Inzaghi tornando sulle critiche ricevute dopo la vittoria strappata domenica scorsa in sofferenza contro l’Empoli all’Olimpico. Alla vigilia della trasferta con l’Udinese, il tecnico biancoceleste si trova ancora a dover fare i conti con le tante assenze, soprattutto quella di Biglia: “Anche domani ci mancheranno giocatori importanti, però dobbiamo essere più forti di tutto e tutti. Senza Biglia cambia tantissimo – spiega in conferenza stampa -, lui nel suo ruolo penso sia tra i più bravi in Europa. Dovremo cercare di farne a meno, so che sarà difficile ma contro il Pescara e l’Empoli abbiamo dimostrato che si può fare. Poi ci sarà la sosta e saremo a metà per il suo recupero e degli altri. Cosa mi manca? Non avere infortuni, perché senza infortuni si può giocare con i migliori”. Una Lazio che, dopo il successo sull’Empoli, domani cerca il “salto di qualità: dovremo affrontarla nel migliore dei modi dopo una vittoria. Finora ci sono mancate le due vittorie consecutive, speriamo accada stavolta”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy