L’ex Di Natale ha “scelto” il suo erede: Lorenzo Insigne

L’ex Di Natale ha “scelto” il suo erede: Lorenzo Insigne

In un’intervista a RMC Sport, l’ex attaccante bianconero ha parlato dell’attuale campionato e di alcuni suoi “coetanei”: “Totti ha realizzato un sogno, Buffon può ancora giocare”

di Redazione

Impegnato fuori dal campo, tra le Scuole Calcio e l’azienda “Caffè Totò”, Antonio Di Natale è intervenuto questa mattina a Rmc Sport nel corso della trasmissione “Il Var dello Sport“. Da Totti a Buffon, dal Napoli alla Juventus: l’ex capitano dell’Udinese ha parlato di tanti protagonisti dell’attuale Serie A.

Di Natale, come vede Totti dirigente?

“Ha fatto scelta giusta, perché ha fatto una carriera incredibile. Fare il dirigente per la Roma per lui è un sogno. Se lo merita e spero aiuti la società a vincere”.

Cosa farà invece “da grande” Buffon?

“Un altro anno lo può fare, fisicamente sta bene. E il portiere più forte del mondo, è una scelta che spetta a lui. Quando smetterà potrà fare tutto, anche il Presidente della Repubblica (ride, ndr)”.

Il Napoli può farcela?

“Si giocherà tutto nello scontro diretto a Torino. La Juve ha qualcosa in più, ma il Napoli sta facendo molto bene. Spero vinca lo scudetto perché gioca il calcio migliore. La Juve sbaglia poco, speriamo lo faccia contro la squadra di Sarri. Fanno bene a uscire dall’Europa League? Credo che debba andare avanti, ad una società piace il palcoscenico europeo”.

Sul momento di Spalletti, invece?

“E’ il numero uno, poi è arrivato all’Inter dove sperava che comprassero giocatori funzionali al suo gioco e invece non hanno comprato nessuno. Comunque no è messo male in classifica. I conti si fanno alla fine e credo che arriverà in Champions”.

Chi è il nuovo Di Natale?

“Per caratteristiche Insigne”.

Classifica cannonieri, chi la vincerà?

“Se continua così Immobile, perché ha una media incredibile. Spero riesca a fare ancora meglio anche il mio amico Quagliarella”.

Cosa pensa di Gattuso allenatore?

“Sono contento perché è arrivato in un momento delicato, è entrato in punta di piedi, la sua voglia di far bene sta uscendo fuori. Spero continui così, perché è una persona eccezionale”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy